Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1870

Artisti bolognesi premiati all'Esposizione nazionale di Belle Arti di Parma

Apre l'11 settembre a Parma la seconda Esposizione Nazionale di Belle Arti. Fa seguito a quella fiorentina del 1861 ed è in concomitanza con l’inaugurazione del monumento a Correggio. Sono esposte oltre 1.100 opere, di cui 716 di pittura. La manifestazione registra un grande successo di pubblico. Dal punto di vista critico e stilistico trionfa il verismo toscano.

La giuria, formata tra gli altri dagli "innovatori" Telemaco Signorini e Adriano Cecioni, premia con una medaglia d'oro i bolognesi Luigi Bertelli (Luogo ameno in autunno, Casa rustica, Pineta di Ravenna al tramonto), Luigi Serra e Luigi Busi (1838-1884), esponenti della tendenza verista. L'opera di Busi, dal titolo Visita di condoglianza, già esibita a Brera, è acquistata dalla Principessa di Piemonte.

In contemporanea alla mostra di Parma si tiene a Bologna, nelle sale dell'Accademia di Belle Arti, l'Esposizione artistica d'incoraggiamento della Società protettrice, che, forse proprio per la coincidenza dell'altra, risulta "meschina".

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Alessandra Borgogelli, Paolo Stivani, La pittura nell'Ottocento, in: Storia illustrata di Bologna, Milano Nuova editoriale AIEP, 1989, vol. 3., p. 293, 295
  • Enrico Bottrigari, Cronaca di Bologna, a cura di Aldo Berselli, Bologna, Zanichelli, 1960-1962, vol. 4., p. 162
  • Dall'Accademia al vero. La pittura a Bologna prima e dopo l'Unità, Bologna, Galleria d'arte moderna, 29 gennaio-4 aprile 1983, a cura di Renzo Grandi, Casalecchio di Reno, Grafis, 1983, p. 66
  • Elena Gottarelli, Le tempere di Luigi Busi nella Sala Rossa, in: "Bologna. Mensile dell' Amministrazione comunale", 4-5 (1987), pp. 60-61
  • Concetto Nicosia, Eugenio Riccomini, L'arte emiliana dopo l'Unità, in Storia d'Italia. Le regioni dall'Unità a oggi. L'Emilia-Romagna, a cura di Roberto Finzi, Torino, Einaudi, 1997, p. 838
  • Marilena Pasquali, Il Circolo artistico di Bologna. Il significato di una presenza, 1879/1983, Casalecchio di Reno, Grafis, 1983, p. 15