Andrea Bruno per il compleanno di Biblioteca Salaborsa

l'artista del manifesto del quindicesimo compleanno

Martedì 13 dicembre Biblioteca Salaborsa festeggia il quindicesimo anno d'apertura. Per celebrare, è stato chiesto ad un artista di donare un'opera per il manifesto del compleanno come hanno fatto, dal 2001 in poi, Concetto Pozzati, Pirro Cuniberti, Eva Marisaldi, Cuoghi Corsello, Blu, Luca Trevisani, Ericailcane, Margherita Moscardini, Beatrice Alemagna, Moira Ricci, Paper Resistance, Wolfango, Dado e le To/let (tutti i manifesti sono visibili qui).

Quest'anno festeggiamo con un'opera gentilmente donata da Andrea Bruno, l'artista che costruirà anche il tradizionale vecchione di capodanno: da martedì 13 dicembre sarà possibile richiedere una copia omaggio del manifesto ai banchi informazione della biblioteca, mentre il segnalibro sarà in distribuzione libera.

 

Qualche domanda ad Andrea Bruno:

Chi è Andrea Bruno?
Andrea Bruno è nato a Catania nel 1972. Le sue storie a fumetti e le sue illustrazioni sono apparse su numerose riviste e antologie italiane e internazionali. Nel 2004 è stato tra i fondatori del gruppo Canicola con il quale ha dato vita all'omonima rivista. Il suo ultimo lavoro è il fumetto in tre parti Cinema Zenit, uscito per Canicola edizioni e in corso di pubblicazione in Francia con Rackham Editions. Vive e lavora a Bologna. 

Come ti immagini l'utilizzo, la diffusione di questo tuo lavoro, di questa tua immagine attraverso manifesti e segnalibri?
Non ho pensato troppo all'utilizzo che verrà fatto dell'immagine, ma ho ben presente il contesto di Salaborsa, un luogo che conosco bene, come tutti coloro che vivono a Bologna.

Ora, quali idee ti stanno guidando? A quali progetti stai lavorando?
Ho appena concluso Cinema Zenit, una storia in tre parti pubblicata da Canicola. Si tratta di un libro a fumetti che mi ha tenuto impegnato per molto tempo, e adesso sento l'esigenza di prendermi un periodo di pausa prima di affrontare un nuovo progetto.

Cosa vorresti trovare in biblioteca che ora non c'è?
Letteratura fuori catalogo, anche se in realtà ce n'è già molta. I titoli che si trovano nelle librerie sono pochi e sempre gli stessi. La biblioteca offre la possibilità di scovare tesori del passato, libri ingiustamente dimenticati, autori di qualità che non trovano spazio fra le tendenze del momento.

Ti piace leggere? Cos'è per te la lettura?  
Mi piace moltissimo leggere, e trovo la lettura un ottimo modo per riempire i tempi morti della quotidianità, attese, spostamenti in treno o bus, ecc... La lettura è in primo luogo un piacere, poi è anche riflessione e apertura sulle cose e sul mondo.

Tre libri, tre film, tre cd che consigli. 
Libri: Danilo Kis, Clessidra. Antonio Di Benedetto, Zama. Jerzy Kosinski, Passi 
Film: Il caso di Krzysztof Kieślowski, Inland Empire di David Lynch, Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Elio Petri 
Dischi: Massimo Volume, Cattive abitudini, Songs: Ohia, Ghost tropic. Codeine, The white Birch

 

 

 


Array.fileTitle

Andrea Bruno per il compleanno di Biblioteca Salaborsa

Collegamenti: