La biblioteca oggi apre alle 10:00 e chiude alle 19:00. Leggi tutti gli orari.
copertina di Il tunnel
Anthony Browne

Il tunnel

Camelozampa, 2021

Consulta il catalogo

dai 4 anni

Uscito nel 1989 ma ancora inedito in Italia, finalmente è stato pubblicato da Camelozampa Il tunnel, considerato uno dei capolavori di Anthony Browne, autore e illustratore inglese fra i più grandi nomi della letteratura per l’infanzia. I protagonisti della storia sono due fratelli in perenne conflitto fra di loro: lei sognatrice, introversa e amante della lettura, lui scalmanato, dispettoso e sempre all’aria aperta. Stanca dei loro continui litigi, la madre li costringe a uscire di casa per passare una mattinata insieme. Riluttanti, i due s’incamminano e finiscono in una discarica; mentre lei si siede a leggere, lui esplora i dintorni e s’imbatte in un tunnel che decide di attraversare, impavido e impulsivo. Lei, più timorosa e titubante, preferisce rimanere ad aspettarlo; non vedendolo tornare, affronta le sue paure e si avventura in quel tunnel buio e viscido. Finirà per ritrovarsi in un bosco che, quasi a rispecchiare la sua angoscia crescente, ben presto si trasformerà in una foresta fitta e spaventosa, in cui sarà costretta ad addentrarsi per salvare suo fratello. Il tunnel del titolo è l’emblema della soglia, un varco che separa un altrove, un passaggio da attraversare in preda a un misto di paura e curiosità. Il libro è tutto magistralmente giocato sulle dicotomie, una su tutte quella dentro-fuori: fin dai risguardi di copertina osserviamo a sinistra una carta da parati floreale e a destra un muretto, riferimenti simbolici all’opposizione fra sorella e fratello, fra spazio chiuso e spazio aperto. I livelli di lettura di questo libro sono innumerevoli e la trama di rimandi e suggestioni è fittissima. Nulla è lasciato al caso, Browne costruisce sapientemente una rete di citazioni, in particolare fiabesche, che è possibile rintracciare in ogni tavola: il cappotto rosso, la casetta sul comodino, l’incipit “C’erano una volta”, la foresta archetipica popolata da alberi antropomorfi, in un dialogo continuo con la tradizione letteraria. Dopo aver attraversato il tunnel, anche il lettore si ritrova catapultato in un mondo immaginifico e perturbante, in cui dominano inquietudine, ambiguità e metamorfosi: doppie tavole piene senza quei margini bianchi che avevano caratterizzato le illustrazioni fino a quel momento, a rimarcare un prima e un dopo, un’immersione totale. Al di là del tunnel protagonisti e lettori insieme troveranno mistero e coraggio, ma anche affetto e complicità, in una storia ricca di stratificazioni che offre a piccoli e grandi una lettura appassionante in cui perdersi. Anthony Browne, vincitore del premio Hans Christian Andersen nel 2000, è un autore molto amato di cui potete trovare tanti altri libri in biblioteca. Se volete addentrarvi in storie dall’ambientazione simile a Il tunnel, vi consigliamo Ti cerco, ti trovo (Camelozampa, 2018) e Nel bosco (Kalandraka, 2018).