2016

Vincitori della Fiera del Libro per Ragazzi 2016

Giuria

Silvana Amato
Claude Combet
Wally De Doncker
Maria Dolores Prades
Emiliano Ponzi



Fiction

› vincitore
Mon tout petit

Testo di Germano Zullo, illustrazioni di Albertine
Éditions La Joie de Lire, Ginevra, Svizzera, 2015

cover: FictionPREMIO.png
« ... J’ai tellement de choses à te dire. Tant et tant de choses. Il faut que je te raconte tout… »
Un libro sull'amore, sul tempo, sulla circolarità delle vite ma anche delle relazioni. Un racconto con un registro narrativo fatto di sottrazione. Segni semplici a matita nera si trasformano lentamente, foglio dopo foglio, immersi nel bianco latte della carta e ci accompagnano silenziosi in una storia poetica, commovente e universale.


Fiction

› menzione
Enfantillages

Testo e illustrazioni di Gérard Dubois
Rouergue S.A., Arles, Francia, 2015

cover: fictionmenzione1.png
Un racconto ironico sulle piccole crudeltà dell’infanzia, raccolto in un libro di formato tascabile. Un’immagine e un breve testo dialogano in ogni doppia pagina, lasciando al lettore il compito di stabilire relazioni e scovare dettagli.
Il bianco delle pagine e i colori tenui dei disegni danno un tono leggero al racconto, sembra di sfogliare un taccuino scritto e illustrato in un tempo sospeso.


Fiction

› menzione
Walking home through the night

Testo e illustrazioni di Akiko Miyakoshi
Kaisei-sha Publishing Co. Ltd., Tokio, Giappone, 2015

cover: fictionmenzione2.png
Attraverso la storia di un piccolo coniglio l'autrice cerca di svelare ciò che tutti i bambini vogliono sapere, cioè che cosa accade quando ci si addormenta.
I disegni si alternano tra il buio della notte che fa un po' paura e la calda luce che si trova all'interno delle case, o che illumina un rassicurante abbraccio materno. È un silenzioso e affascinante racconto magnificamente disegnato per i piccoli che imparano un passo dopo l'altro ad appropriarsi della notte.


Fiction

› menzione
Att vara jag

Testo e illustrazioni di Anna Höglund
Lilla Piratförlaget, Stoccolma, Svezia, 2015

cover: fictionmenzione3.png
Un libro sul percorso di crescita e conoscenza di sé di una giovane. I dilemmi vitali, le scelte caratteristiche del passaggio dall’adolescenza all’età adulta sono raccontati attraverso immagini forti e suggestive. Attraverso uno sguardo contemporaneo, il testo mostra queste trasformazioni da una prospettiva femminile, senza stereotipi e con molta umanità.


Fiction

› menzione speciale alla carriera a Komagata
When the sun rises

Testo e illustrazioni di Katsumi Komagata
One Stroke, Tokio, Giappone, 2015

cover: fictionmenzione4.png
Il maestro Komagata dimostra nuovamente quanto il rigore e la perseveranza nella ricerca porti a raffigurazioni di grande qualità estetica. Forme iconiche, spazi negativi, piccoli dettagli puntuali e leggerezza sono gli ingredienti della poetica universale di quest’opera. Immagini che restano impresse nelle pieghe del ricordo come un tramonto visto per la prima volta.


Disability

› vincitore
Mallko y papà

Testo e illustrazioni di Gusti
Editorial Océano de México, Città del Messico, Messico, 2014

cover: disabilityPREMIO.png
Un libro speciale nel quale l'autore racconta il rapporto con suo figlio, affetto da sindrome di Down. Un libro che invita il lettore ad entrare nell’intimità della relazione padre-figlio, descrivendo un quotidiano, pronto per essere condiviso da chi guarda le figure, legge le parole, ascolta le storie messe in pagina. Un libro-diario che è insieme contenuto, ricerca estetica, capacità di trovare forma espressiva ai sentimenti, mettendo in campo linguaggi artistici diversi.


Disability

› menzione
Rompecabezas

Testo e illustrazioni di Diego Bianki
Pequeño Editor, Buenos Aires, Argentina, 2013

cover: disability1.png
L'artista e progettista Diego Bianki affronta il tema  della  discriminazione e dell'esclusione. Lo fa in forma assolutamente originale partendo da scatole di riciclo su cui disegna varie illustrazioni e che, combinate insieme come fossero puzzles, creano un mondo di identità diverse che si confrontano ed entrano in relazione tra di loro. Un libro d'artista che invita a giocare e a sperimentare sempre nuove combinazioni, costruendo un personale catalogo di infinite identità.


Disability

› menzione
Planet Willi

Testo e illustrazioni di Birte Müller
Klett Kinderbuch, Leipzig, Germania, 2012

cover: disability2.png
Una famiglia, un bambino con la sindrome di down,  una vita da affrontare assieme.
L'autrice tedesca, con un segno volutamente semplice, consapevolmente ingenuo, ma in realtà estremamente raffinato e complesso nei contenuti espressi, racconta un'esistenza descritta in un alternarsi di agio e disagio, di ironia e di invito alla riflessione. 
Ne esce un album illustrato che, pagina dopo pagina, rappresenta un quotidiano che allarga le prospettive del lettore.


Disability

› menzione
Din tur, Adrian

Testo di Helena Öberg, illustrazioni di Kristin Lindström
Mirando Bok, Stoccolma, Svezia, 2015

cover: disability3.png
Adrian è un ragazzino con problemi legati alla sua grande difficoltà di leggere. Difficoltà che incide sulle relazioni sociali e sulla sua visione del mondo.
Il libro fa dialogare due linguaggi: quello del fumetto e quello dell'illustrazione. Linguaggi che aiutano, con effetti di evidente armonia, ad entrare in un mondo che alterna una quotidianità spesso triste e dimessa ad un'immaginazione potente, capace di incidere sulla vita di tutti i giorni, favorendo un vero cambiamento.


Disability

› menzione
I can't see

Testo e illustrazioni di Tsai Chao Lun
Little Soldier Publishing Company Ltd., Taipei, Taiwan, 2012

cover: disability4.png
Io non vedo racconta l'esperienza di una possibile cecità e le difficoltà che si possono incontrare nel passaggio tra le mura di casa e il mondo di fuori.
Il libro si propone come una speciale guida nel buio, una guida che evidenzia i passaggi e le strategie che possono aiutare a vivere in autonomia.
Con un bianco e nero netto e definito, l'autore accompagna  il lettore a superare un naturale spaesamento e lo conduce verso la conclusione della storia, in un finale che crea un voluto stupore.


Disability

› menzione
La chasse à l'ours

Testo di Michael Rosen, illustrazioni di Solène Négrerie
Les Doigts Qui Rêvent, Talant, France, 2015

cover: disability5.png
Un libro costruito per rispondere a disabilità particolari. Un libro che invita ad un'esperienza percettiva esplosa. Realizzato da un'associazione che ha come mission la costruzione di libri tattili. Dal meraviglioso testo di Michael Rosen è stato elaborato un progetto davvero speciale che invita ad una lettura in grado di superare confini di disabilità dichiarate proponendo, nello stesso libro, il braille, l'esperienza sonora, il linguaggio dei segni. Un libro che diventa occasione di scoperta anche fuori dai perimetri della disabilità.


New Horizons

› vincitore
Tongue twisters (Lisanak Hisanak)

Testo di Fatima Sharafeddine e illustrazioni di Hanane Kai
Kalimat, Sharjah, Emirati Arabi Uniti, 2016

cover: NewHorizonsPREMIO.png
Una vivace composizione modulare realizzata con elementi geometrici semplici e colori primari che si ripetono. Non un esercizio di pittura astratta, piuttosto il tentativo visualizzare gli scioglilingua e, in particolare, la difficoltà che che nasce dalla ripetizione veloce delle parole. Le illustrazioni, che nascondono i vocaboli, costruiscono un ricercato e acceso gioco visivo in cui il suono degli errori si traduce in forme confuse e divertenti.


New Horizons

› menzione
Tres Portugueses Bajo Un Paraguas (Sin Contar El Muerto)

Testo di Rodolfo Walsh e illustrazioni di Inés Calveiro
Calibroscopio Ediciones, Buenos Aires, Argentina, 2015

cover: NewHorizons1.png
Un libro su un tema difficile – la dittatura e la morte – in forma di romanzo giallo. Un classico della letteratura latinoamericana in una versione illustrata che interpreta il testo in modo sintetico e efficace. La riduzione cromatica dell'intero libro ai toni del grigio viene spezzata solo dalla presenza del rosso dell'ombrello e di alcuni dettagli. Una frattura di colore che sottolinea ulteriormente, con il suo carico simbolico, l'assurdità e l'arbitrarietà di ogni regime.


New Horizons

› menzione
No des puntada sin hilo

Testo di Manuel Peña Muñoz e illustrazioni di Maureen Chadwick
Editorial Amanuta, Santiago, Cile, 2015

cover: NewHorizons2.png
È molto coraggioso e originale pubblicare un libro per bambini sui proverbi. Ancora più azzardato è utilizzare per illustrarli la tecnica tradizionale del ricamo. Ma è proprio quest'insieme che rimanda, con il suo il tono, ad un linguaggio di antichi saperi, facendo del libro quasi un elenco di formule magiche per la vita.


New Horizons

› menzione
Conquistadores en el Nuevo Mundo

Testo di Grassa Toro e illustrazioni di Pep Carrió
Tragaluz editores S.A.S., Medellín, Colombia, 2013

cover: NewHorizons3.png
Il testo, le immagini, la forma stessa del libro compongono un insieme armonioso ed elegante nel racconto di episodi molto intensi della storia della conquista dell’America del Sud.


Non Fiction

› vincitore
Libros para mañana (Collana)

Testo di Equipo Plantel illustrazioni di Marta Pina, Mikel Casal, Joan Negrescolor & Luci Gutiérrez
Media Vaca, Valencia, Spagna, 2015

cover: nonfictionPREMIO.jpg
Una collana nata negli anni Settanta che recupera e attualizza una serie di temi di grande rilevanza politica e sociale per la formazione di lettori indipendenti. Immagini e testo favoriscono una riflessione aperta sull’attualità.


Non Fiction

› menzione
Génération robots: le rêve devient réalité

Testo di Natacha Scheidhauer e illustrazioni di Séverine Assous
Actes Sud Junior, Arles, Francia, 2015

cover: nonfiction1.jpg
Con un grafismo minimale ma espressivo e un testo informativo, ma anche umoristico, gli autori hanno voluto mostrare come i robot siano vicini agli uomini e utili nella vita di tutti i giorni. Una “robolution” in marcia verso il nostro futuro.


Non Fiction

› menzione
Shackleton's journey

Testo e illustrazioni di William Grill
Flying Eye Books, Londra, Regno Unito, 2014

cover: nonfiction2.jpg
Per le atmosfere evocative, i bianchi del ghiaccio pieni di significato e la puntuale ricerca iconografica, quest'opera racconta in maniera fedele, ma espressiva, la spedizione dello Shakleton.


Non Fiction

› menzione
Alle Wetter

Testo e illustrazioni di Britta Teckentrup
Verlagshaus Jacoby & Stuart, Berlino, Germania, 2015

cover: nonfiction3.jpg
Un’elegante raccolta di impressioni atmosferiche. Paesaggi rarefatti che sono altrettante finestre verso spazi interiori ed emotivi, narrati con grande maestria.


Non Fiction

› menzione
This is Prague

Testo di Olga Černá e illustrazioni di Michaela Kukovičová
Baobab, Praga, Repubblica Ceca, 2015

cover: nonfiction4.jpg
Uno sguardo sulla città di Praga in un lavoro grafico che rende omaggio a Šašek.
Le autrici ci guidano in una suggestiva passeggiata urbana fra ponti, macchine, parchi e strade affollate in una metropoli costruita da collage, disegni e ritagli di carta. Immaginiamo ci siano già le fondamenta per altre città.


Opera Prima

› vincitore
Pacho Rada, la légende!

Testo e illustrazioni di Johanna Benz
Éditions Magnani, Parigi, Francia, 2015

cover: OperaPrimaPREMIO.png
Una grande gestualità, nervosa, talvolta irriverente e sempre mirata verso una comunicazione diretta e fortemente espressionista. Un uso deciso dei colori per il loro potere simbolico. Vuoti sapienti e linee lasciate galleggiare con apparente casualità. Un’opera che rappresenta la perfetta unione tra grafica e illustrazione.


Opera Prima

› menzione
Beautiful birds

Testo di Jean Roussen e illustrazioni di Emmanuelle Walker
Flying Eye Books, Londra, Regno Unito, 2015

cover: OperaPrima1.png
Un libro abitato da uccelli di colori vivi e sorprendenti che appaiono pagina dopo pagina in ordine alfabetico. Il grande formato, la stampa eccellente, l’uso di una tipografia misurata e l’estrema eleganza del segno e dei toni, ci restituiscono una natura vibrante e immaginifica.


Opera Prima

› menzione
La mégalopole: une histoire à lire à la verticale

Testo e illustrazioni di Cléa Dieudonné
L’Agrume, Parigi, Francia, 2015

cover: OperaPrima2.png
Sfogliando il libro dalla forma inconsueta (basato su una struttura ad organetto in cui le pagine sono ripiegate su sé stesse) ci addentriamo in una porzione di città che si svela poco a poco, piano dopo piano, dall'alto verso il basso. Una lettura verticale, dalle nuvole al sottosuolo, per un racconto lungo tre metri, pieno di festosi dettagli in cui perdersi incuriositi.


Opera Prima

› menzione
Le case degli altri bambini

Testo di Luca Tortolini e illustrazioni di Claudia Palmarucci
Orecchio Acerbo Editore, Roma, Italia, 2015

cover: OperaPrima3.png
Diversi stili di vita. Diverse abitazioni. Un invito a conoscere mondi differenti osservati nella comune dimensione domestica. Un testo che suggerisce una grande varietà di immagini espressive, ricche di riferimenti artistici e illustrativi. Case descritte non tanto in senso oggettivo, ma piuttosto come relazione tra chi le abita e gli oggetti, gli odori e i fatti che le animano.

Link: