Michele Rech - Zerocalcare : Dai Primi Accolli a No Sleep till Shengal...

Michele Rech - Zerocalcare : Dai Primi Accolli a No Sleep till Shengal...

“La vera vittoria sta nelle battaglie perse in partenza ma combattute fino in fondo.”

Michele Rech-Zerocalcare

La profezia dell’Armadillo, autoprodotto nel 2011 è il primo fumetto di Michele Rech alias Zerocalcare. Quella prima esperienza editoriale ha cambiato la vita dell’autore e del fumetto italiano. Negli ultimi anni le sue opere hanno raggiunto il milione di copie vendute.

 Il suo percorso artistico inizia frequentando i centri sociali della capitale e i gruppi musicali punk. Alla fine delle scuole superiori realizza un primo fumetto sulle tragiche giornate del G8 a Genova nel 2001, partecipa a diverse manifestazioni organizzate in centri sociali italiani, per i quali illustra locandine per concerti e manifestazioni, copertine di dischi e fanzine per artisti di genere punk e hardcore. Dal novembre  2011 avvia un blog a fumetti zerocalcare.it, in cui pubblica brevi racconti a sfondo autobiografico; il sito è visitato ogni giorno da migliaia di lettori e nel 2012 riceve la nomination per la categoria miglior webcomic nel premio Attilio Micheluzzi Comicon 2012. Lo stesso anno vince il premio Macchianera Award 2012 come Miglior disegnatore Vignettista. 

Dopo la pubblicazione della riedizione del terzo libro  “Ogni maledetto lunedì su due” nel mese di maggio per la Bao Publishing,  Zerocalcare ha annunciato la sua ultima pubblicazione sempre edito dalla Bao Publishing, disponibile in libreria dai primi di ottobre dal titolo No sleep till Shengal  . Il nuovo volume sarà presentato anche a Bologna il 24 ottobre 2022 presso la Biblioteca Sala borsa alle ore 21,00.

La storia sarà una sorta di seguito di Kobane Kalling, pubblicato nel 2016 che racconta il viaggio dell’autore sul confine tra la Turchia e la Siria, tra i combattenti curdi del Rojava. 

 Zerocalcare ha dichiarato: “È una specie di diario di viaggio che ho fatto a giugno dell’anno scorso nel nord dell’Iraq, in particolare in una regione che si chiama Shengal di cui sono originari gli Ezidi, una popolazione che fa parte del Kurdistan, ma sono di una religione pre-islamica…”