La biblioteca è chiusa. Riapre domani alle 10:00. Leggi tutti gli orari.

Open source, open mind

Open source significa sorgente aperta. In informatica il codice sorgente viene creato dai programmatori e chi lo vuole utilizzare deve acquistarne la licenza.
Rendere il codice sorgente libero significa che chi l'ha creato rinuncia al pagamento dei diritti e consente che chiunque lo utilizzi, modifichi e che lo diffonda. Nascono, tra gli altri, da questa idea il sistema operativo Linux, il movimento open content che ha generato Wikipedia e la Commissione Nazionale per il software Open Source nella PA, che ha come obiettivo quello di razionalizzare e rendere più funzionali gli scambi di programmi e documenti nelle Pubbliche Amministrazioni. Entro la fine del 2009 il Comune di Bologna installerà sui 4/5 dei propri pc il sw libero OpenOffice.org al posto delle licenze proprietare.
Proponiamo una scelta di titoli per avvicinarsi alla cultura open e per impratichirsi con i programmi, i sistemi operativi e i sw open source.