La biblioteca oggi apre alle 10:00 e chiude alle 20:00. Leggi tutti gli orari.
immagine di Così si gioca in paradiso

Così si gioca in paradiso

Dopo aver conquistato all'ultima giornata di campionato il diritto di rimanere in Serie A, il Bologna FC può festeggiare serenamente il suo centenario.

Il Bologna Calcio nacque domenica 3 ottobre 1909, presso la birreria Ronzani in via Spaderie. Così il “Resto del Carlino” diede la notizia:

“Ieri mattina al circolo turistico bolognese venne costituita la sezione per le esercitazioni di sport in campo aperto e precisamente il Foot Ball-Club. Era desiderata da molti giovani questa iniziativa per il foot ball, per la palla vibrata, pel tennis, e mentre già alcune esercitazioni si svolgevano da qualche settimana, ora si è fissato un ordinamento preciso ...”

Primo presidente fu il dentista svizzero Louis Rauch. Arrigo Gradi, primo capitano, introdusse la maglia rossa e blu, copiandola da quella di un collegio svizzero dove era stato studente. Il Bologna giocò dapprima nella piazza d'armi dei Prati di Caprara, con il permesso dell'autorità militare. In seguito si trasferì alla Cesoia, fuori porta San Vitale, dove furono installate porte permanenti. Il primo giocatore straniero fu il centravanti Antonio Bernabeu, borsista del Collegio di Spagna.

Il 2009 è anche l'anno della scomparsa di Giacomino Bulgarelli, capitano dell'ultimo scudetto del 1964, vera bandiera del Bologna. A lui è idealmente dedicata questa bibliografia.

Una selezione dei titoli è disponibile in formato PDF:
43 - così si gioca in paradiso