Le Figlie di Ipazia. Donne da ricordare e celebrare

Le Figlie di Ipazia. Donne da ricordare e celebrare

in mostra le opere di Marisa Morón

In occasione di Art City Bologna 2022 240 donne dal talento straordinario escono dallo studio dell'artista spagnola Marisa Morón per andare a fare bella mostra di sé di fronte al pubblico dell'arte contemporanea,

L'opera di Marisa Morón si propone di posare lo sguardo su 240 donne che vengono ricordate attraverso un ritratto eseguito come una miniatura, il volto delle quali costituirà l’occorrenza fisica per scoprire la biografia di queste illustri signore (la grande filosofa Ipazia ha il compito di essere come la “madre” di tutte le pensatrici in questa occorrenza). L’esperienza dei volti di tante eroine del nostro passato costituisce uno spunto per una riflessione più ampia sull’immagine della donna da effettuare tramite ulteriore ricerca e studio.

La mostra si svolge dal 13 al 15 maggio con i seguenti orari

Venerdì 10–20

Sabato 10–19

Domenica 10–19

L'artista sarà presente durante l'esposizione.

L'associazione Gulp ha dato l’incarico di curatrice della mostra a Diana Di Nuzzo. Per la realizzazione dell’esposizione si ringraziano gli sponsor Confcommercio Ascom Bologna, Confconsumatori, MSH, Salotto delle Muse, Be Internet, Isabella Boselli, Poliphilo, il patrocinio del Comune di Bologna, il Gruppo Terziario Donna Confcommercio Ascom Bologna e Zonta

Maggiori informazioni sul sito Le figlie di Ipazia

Anche se non è più obbligatorio, per entrare in biblioteca e per partecipare alle attività raccomandiamo ancora l’uso della mascherina (chirurgica o FFP2).

evento inserito il 12 mag 2022 — ultimo aggiornamento il 16 mag 2022