Le scritture migranti

e la rappresentazione dell'altro nell'immaginario collettivo

Quanta e quale letteratura della migrazione è insegnata nelle scuole?
Quanta è inserita nei libri di testo per medie e superiori?

Il dibattito sulla migrazione negli ultimi anni è stato frenetico, ma quante volte è stata data la parola a un intellettuale/giornalista/scrittore di origine migrante?

 

Per riflettere su queste domande e dare la parola ad autori e autrici di origine migrante Words4link organizza un convegno sul tema l'8 novembre dalle 16 alle 19 in Sala conferenze all'ultimo piano di Salaborsa.

L'accesso è libero e gratuito fino a esaurimento posti, ma è gradita l'iscrizione tramite mail a info@words4link.it

Gli interventi previsti sono:
> La letteratura migrante come narrazione dell'Italia contemporanea: il progetto Words4link, di Sandra Federici

> Scritture collettive e meticce: l'esperienza del laboratorio realizzato da Unibo e Eks&tra, di Roberta Sangiorgi

> Identità e condizione psicologica del migrante. Alcuni casi tra psicologia e narrazione letteraria, di Christiana De Caldas Brito

> Poesia e migrazione: un "qui" per volta, di Livia Claudia Bazu

> La presenza dei migranti in Italia e le guerre contemporanee raccontate dagli
scrittori transnazionali
, di Gassid Mohamed

 

I bibliotecari hanno preparato per l'occasione dei consigli sulle scritture migranti.


Array.fileTitle

Dove:

Sala conferenze

Quando:

ven08nov2019ore 16:00