La morte si fa social

immortalità, memoria e lutto nell'epoca della cultura digitale, il 26 novembre alle 18

Facebook, Instagram, WhatsApp, cosa accadrà ai profili digitali che abbiamo creato nel corso della nostra vita quando noi non ci saremo più? Quando la nostra vita finisce, infatti, non muoiono in automatico anche i nostri profili social e continuiamo ad esistere nella nostra passata vita online.

Il web è diventato la più grande piazza pubblica per celebrare il ricordo o condividere anche l'esperienza privata del lutto. Insieme piangiamo i nostri cari, insieme ricordiamo i nostri beniamini. Insieme, in un futuro prossimo, vivremo una seconda vita nella realtà virtuale.

L'uomo ha sempre pensato la morte. Oggi più che mai, il digitale offre un'opportunità per ripensare la morte in una prospettiva rivoluzionata.

 

Lunedì 26 novembre alle 18 nella Sala incontri, al primo piano della biblioteca, il giovane filosofo Davide Sisto parlerà del libro La morte si fa social con il prof. Francesco Campione.

 

L'incontro è realizzato in collaborazione con l'associazione SO.CREM Bologna

 

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.


Array.fileTitle

copertina del libro

Dove:

Saletta incontri

Quando:

lun26nov2018ore 18:00