Augusto Grossi

un editore bolognese alla conquista del mondo

Lo storytelling prima dello storytelling: lo faceva Augusto Grossi, artista ed illuminato editore bolognese, che è al centro della mostra ospitata in piazza coperta dal 16 al 28 settembre.

 

Caricaturista affascinato dalla nuova tecnica litografica di disegno diretto sulla pietra da stampa, nel 1873 fonda il primo giornale colorato umoristico in Italia, Il Papagallo, che si presenta con tavole centrali a sgargianti colori e un prezzo contenuto. Dedito esclusivamente a temi di politica internazionale - celebri le sue caricature del nascente impero germanico e degli imperi russo e inglese protagonisti della difficile partita dei Balcani - prende rapidamente piede sui mercati esteri e nel 1876 compare un'edizione francese Le Perroquet. Le pubblicazioni cesseranno il 23 maggio 1915 con l'entrata in guerra dell'Italia.

 

Quando compie 75 anni, Augusto Grossi dona la collezione completa della sua opera all'Archiginnasio, accompagnandola con una lettera dove scrive 'ho sempre rifiutato qualsiasi offerta per la vendita dell'intera collezione del Papagallo per riserbare questa collezione all'Archiginnasio bolognese, convinto, forse illusoriamente, che sia questo il maggiore dono che, come artista e giornalista, io possa fare alla città cara ed illustre che m'ha dato i natali'. Pagine di storia, arte, umorismo, satira.


La mostra inaugura lunedì 16 settembre alle 17.

Nell'archivio navigabile della città dal 1796 a oggi trovi tante altre notizie su Augusto Grossi.

 


Array.fileTitle

Dove:

Piazza coperta

Quando:

lun16set2019ore 14:30
lun16set2019ore 17:00
mar17set2019ore 10:00
mer18set2019ore 10:00
gio19set2019ore 10:00
ven20set2019ore 10:00
sab21set2019ore 10:00
lun23set2019ore 14:30
mar24set2019ore 10:00
mer25set2019ore 10:00
gio26set2019ore 10:00
ven27set2019ore 10:00
sab28set2019ore 10:00