suggerimenti d'acquisto e doni

Estratto dalla carta delle collezioni dell'Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna integralmente scaricabile qui a lato


Le biblioteche dell'Istituzione acquisiscono documenti anche attraverso le forme dei desiderata dei lettori e dei doni di singoli documenti o interi fondi da parte di privati od enti.
I lettori sono sollecitati ad esprimere desiderata e pareri, al fine di acquisire utili indicazioni in merito a bisogni e preferenze.
Per quanto riguarda i suggerimenti d'acquisto:
• i documenti richiesti dai lettori vengono acquistati quando si tratti di titoli recenti, il cui contenuto e formato siano coerenti con la natura delle raccolte e le finalità della biblioteca;
• i documenti richiesti dai lettori vengono acquistati quando le risorse economiche lo consentono;
• i desiderata non vengono esauditi quando il contenuto, il livello di trattazione, il formato e il costo del documento risultino estranei o in contrasto con la natura delle raccolte e le finalità della biblioteca.
I doni da parte di cittadini, utenti, associazioni, fondazioni, banche, altre istituzioni pubbliche e private vengono incoraggiati ed accettati:
• quando si valuti che la loro acquisizione sia coerente con la politica generale di sviluppo delle raccolte e con la natura e le finalità di almeno una delle biblioteche, arricchisca e integri collezioni già presenti o contribuisca a colmare lacune riscontrate nelle collezioni;
• quando vadano ad incrementare la raccolta relativa alla storia e alla cultura locali;
• quando l'offerta di materiali già presenti nelle biblioteche favorisca effettive esigenze di servizio o di conservazione grazie alla o alle copie supplettive.
Le biblioteche dell'Istituzione si riservano la massima discrezionalità nel definire modalità di gestione e di conservazione di documenti ricevuti in dono. I doni sono valutati anche in coerenza con la disponibilità di spazi. Possono quindi non essere accettati oppure destinati ad altre biblioteche o associazioni no-profit, oppure alienati, senza alcun vincolo di restituzione o di informazioni sul loro utilizzo nei confronti del donatore.
I documenti ricevuti in dono possono essere soggetti a scarto quando non rispondono più a esigenze di circolazione o di conservazione.

documento inserito il 2 set 2021