Raccolta di saggistica

Estratto dalla carta delle collezioni dell'Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna integralmente scaricabile qui a lato

La raccolta di saggistica rappresenta una parte consistente delle collezioni disponibili per il prestito agli utenti (ad esempio, per Salaborsa rappresenta il 55% del posseduto). Essa comprende documenti su tutte le discipline e si rivolge agli adulti e giovani adulti al di sopra dei 14 anni.
Si propone di offrire, per le necessità di lettura e di conoscenza di tutti coloro che accedono alle biblioteche, una selezione quanto più possibile ampia dei documenti pubblicati e prodotti in Italia; in alcuni casi e relativamente ad alcune aree tematiche le biblioteche acquisiscono anche documenti pubblicati all'estero e in lingue diverse dall'italiano.
Per favorire la lettura e l'acquisizione delle conoscenze da parte dell'utente la raccolta privilegia il prestito rispetto alle funzioni di lettura e consultazione in sede, o il prestito digitale come nel caso degli ebook disponibili attraverso MLOL.
La raccolta, per tali motivi, esclude le opere di consultazione, le bibliografie, i repertori e comunque le opere essenzialmente utilizzate per il reperimento di informazioni o l'individuazione di percorsi di ricerca specializzati. Tali materiali sono destinati alle raccolte di consultazione, la cui consistenza si sviluppa in modo diverso a seconda della tipologia delle biblioteche.
La raccolta di saggistica si sviluppa in una prospettiva di integrazione con il posseduto delle altre biblioteche dell'area urbana e metropolitana, anche in relazione alle raccolte storiche e specializzate delle biblioteche appartenenti ad Enti di ricerca, all'Università, ad Istituti pubblici e privati. L'integrazione delle risorse documentarie viene incentivata anche attraverso il prestito intersistemico ed il prestito interbibliotecario; in ogni caso viene perseguita la massima accessibilità per la consultazione dei documenti.
La raccolta, in sintonia con la fisionomia delle diverse biblioteche, si propone di favorire la diffusione e la circolazione dei saperi, in particolare nell'ambito della contemporaneità e della multiculturalità, quindi privilegia gli argomenti di interesse corrente ed attuale e le interpretazioni dal punto di vista del presente.
La raccolta di saggistica acquisisce opere a stampa in tutte le discipline, in misura e in proporzione adeguata alle richieste degli utenti, ai bisogni della comunità, alla dimensione e alla qualità dell'offerta editoriale, che varia anche sensibilmente a seconda delle diverse aree tematiche; attraverso la piattaforma MLOL acquisisce anche saggi in formato ebook, disponibili per il prestito digitale.
La politica di acquisizione delle singole biblioteche può essere pianificata negli anni, programmando la copertura ora di un ambito disciplinare ora di un altro, in relazione alle disponibilità finanziarie. In tale prospettiva si sottolinea l'importanza di investimenti periodici per campagne di riacquisizione di titoli deteriorati dall'uso o smarriti.
La raccolta si propone anche di coprire settori rispondenti a bisogni della comunità, manifestati negli stili di vita e nelle abitudini sociali, culturali, ricreativi e confermati dagli indicatori statistici esterni e interni alla biblioteca.
A tal fine la raccolta, all'atto della elaborazione della presente Carta, presta un'attenzione particolare ad alcune tematiche legate ad esigenze diffuse ed emergenti:
apprendimento della lingua e della cultura di base dell'Italia come paese ospite di numerose comunità straniere;
sfruttamento razionale del tempo libero (viaggi, apprendimento di lingue straniere, hobbistica);
formazione e riqualificazione (manuali per concorsi, testi giuridici, manuali e trattati tecnico-professionali, testi sull'imprenditoria individuale e l'organizzazione d'impresa);
nuove attenzioni al benessere psicofisico (salute, alimentazione, sport);
consumi culturali, spesso in rapporto a eventi mediatici;
conoscenza ed uso di Internet per attività di lavoro e di vita; conoscenza dei principali sistemi e programmi informatici.

6.1 Criteri di selezione
La raccolta di saggistica, nella selezione dei materiali, rispetta i seguenti criteri:
• uso dei materiali, bisogni degli utenti, risposta anticipata ai bisogni della comunità;
• desiderata degli utenti, se compatibili con la fisionomia e la natura della raccolta;
• disponibilità e accessibilità dei materiali nelle biblioteche del territorio;
• rilevanza e livello di aggiornamento rispetto alla cultura contemporanea;
• valore dell'opera come documento dei tempi;
• valutazioni critiche, recensioni;
• accuratezza e affidabilità;
• autorevolezza dell'editore, dell'autore, dell'illustratore, del curatore, ecc. verificato sui media o sul giudizio diretto di esperti e critici;
• presenza in fonti bibliografiche e letterarie;
• costo e disponibilità sul mercato.

6.2 Livelli di copertura
I livelli di copertura (dallo 0 al 4) che le singole biblioteche si propongono di offrire agli utenti si posizionano sui livelli intermedi in ogni disciplina, senza escludere comunque il livello più basso, da considerare elementare o di base e il livello più alto, che si ritiene specialistico e di massima completezza.
I livelli intermedi si diversificano fra loro in riferimento alle materie di maggiore competenza per una biblioteca pubblica, alla diffusione dell'interesse del pubblico per ciascuna materia, all'eventuale presenza di opere storiche, proposte al pubblico per una lettura in prospettiva storica.
Per la raccolta generale di saggistica in Salaborsa, nelle biblioteche di quartiere e in Archiginnasio vedi tabella 1 in Appendice.

6.3 Formato dei materiali
La raccolta acquisisce prevalentemente documenti a stampa; in particolare per le sezioni di apprendimento delle lingue, si terrà conto dei materiali con supporti allegati su cd e dvd.
Particolare attenzione, in relazione anche ad un mercato ancora in evoluzione, viene prestata agli ebook distribuiti in prestito digitale attraverso MLOL.

6.4 Lingua dei documenti
Oltre alla lingua italiana, i documenti della raccolta includono una significativa offerta di monografie in lingua inglese, francese, tedesca e spagnola, soprattutto negli ambiti della critica letteraria e artistica (per esempio in Salaborsa e Archiginnasio).
Raccolte di base nelle lingue delle più numerose comunità straniere presenti a Bologna sono presenti sia in Biblioteca Salaborsa sia in alcune biblioteche di quartiere: specificamente in russo, rumeno, polacco, albanese, bulgaro, ucraino, sloveno, portoghese, arabo, cinese, urdu, bangla, giapponese.
Le Biblioteche, oltre ad accrescere queste raccolte, si propongono di offrire documenti in lingua originale anche per altre comunità linguistiche presenti a Bologna e di sostenere l'uso di queste raccolte con una politica di promozione volta a favorire l'integrazione sociale e culturale.

documento inserito il 2 set 2021 — ultimo aggiornamento il 14 dic 2021