Mappa degli scrittori a Bologna tra 800 e 900

Una mappa dedicata agli scrittori che hanno operato e vissuto a Bologna nell'800 e nel 900: i salotti, i caffè, le istituzioni culturali, le abitazioni. Un modo per conoscere e amare di più la città.

Ciò che fa sentire veramente veri i ricordi è il richiamo ai luoghi (G. Anceschi)

Una mappa dedicata agli scrittori che hanno operato e vissuto a Bologna nell'800-900 e ai luoghi da essi frequentati: i salotti, i caffè, le istituzioni culturali, le abitazioni. Un modo per conoscere e amare di più la città.

Le ragioni che ci indussero a questo lavoro non sono semplicemente di carattere generico o erudito, ma tali da rappresentare, a nostro avviso, un qualche cosa di utile, forse di indispensabile per la conoscenza del vario svolgersi di Bologna, per la valutazione della sua importanza e per intendere quale parte essa abbia avuto nella diffusione del sapere ...

Le parole poste da Albano Sorbelli a premessa del volume Bologna negli scrittori stranieri (1927) possono valere anche per il nostro più modesto lavoro. Esso si propone di disegnare una mappa dei luoghi di cultura e di vita letteraria a Bologna tra 800 e 900, fornire suggerimenti di lettura, collegare gli itinerari ai fatti della storia bolognese. Gli scrittori hanno vissuto la città, l'hanno resa più ricca con la loro presenza e le loro opere, ne hanno descritto l'anima. Sta a noi riguardarla con il loro aiuto e ripercorrere le loro vite attraverso di essa.

Collegamenti