..." /> ..." />

Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

2019

"Hic et Nunc": un ambiente effimero di Flavio Favelli

I visitatori di Artefiera 2019 sono accolti da un ambiente di Flavio Favelli, una sorta di scultura abitabile o di luogo sospeso tra estetica e funzionalità.

L'artista l'ha definito "un luogo non chiaro, una specie di sala di museo" destinata a durare solo pochi giorni, il tempo della fiera.

All'interno è esposta, in forma rielaborata, l'opera Mobilia Essay, del 2015, che crea una sorta di separé, mentre all'esterno campeggiano due insegne luminose prese da un famoso negozio di dischi del passato, e un orologio proveniente da una gioielleria, ma che ricorda quello di una stazione ferroviaria.

"Il neo ambiente Hic et Nunc cerca di fermare il tempo e lo spazio in un luogo di transito, dai giorni limitati e veloci, scandito da rituali di maniera".

Il toscano Favelli vive e lavora a Savigno, paese della Val Samoggia. Ha esposto in vari musei in Italia e nel mondo, ha partecipato alla Quadriennale di Roma e alla Biennale di Venezia e ha realizzato ambienti permanenti nella sede ANAS di Venezia e alla Certosa di Bologna.

Nel 2015 la sua opera Gli Angeli degli Eroi è stata scelta dal Quirinale per la commemorazione dei caduti del 4 novembre.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Acrobazie #5. Flavio Favelli, 5 ottobre-20 dicembre 2009, mostra e catalogo a cura di Elisa Fulco, Mantova, Corraini, 2009


Ambient tour. Flavio Favelli. My deep dark blue (abissi), Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Milano, Electa, 2007


Flavio Favelli, eds. Flavio Favelli, Alberto Salvadori, Milano, Mousse publishing, 2013


Flavio Favelli. Premio Marconi 2009 per la scultura, a cura di Claudio Cerritelli, Bologna, s.l., 2009


Flavio Favelli. Vestibolo, Venezia 2005, Napoli, Segno Associati, 2005


Sala d'attesa, Pantheon. Flavio Favelli Certosa di Bologna, testi di Agostino Benassi ... e altri, Zug, Fine Arts Unternehmen, 2006


 

Internet:

Artefiera Bologna 2019 - Hic et Nunc


La Stampa - 1 febbraio 2019 - Rivoluzione all'Arte Fiera: Bologna detta il gusto - di Rocco Moliterni