Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

2006

Viene ripristinata la ruota dell’opificio della Grada

Torna a girare la ruota dell’antico opificio di via della Grada, oggi sede del Consorzio della Chiusa di Casalecchio e del canale di Reno. Nell’antico edificio, adibito tra il 1861 e il 1863 a "pellacaneria" (opificio per la concia delle pelli, in cui l'energia idraulica muove un "mulino da galla") è previsto in futuro un "Centro sulle acque", dedicato al sistema di canali e mulini che alimentavano l’economia bolognese in tempi moderni. La ruota della Grada, di 4 metri e mezzo di diametro e interamente in legno, è stata ricostruita sulla base di progetti originali del ‘700. Era stata demolita alla fine dell’800 per far posto a due turbine che alimentavano le sale per i raggi X dell’ospedale Rizzoli.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

L Ruota per la regolazione delle paratoie all Via della Grada a Bologna - A sinistra l

Approfondimenti:

  • L'acqua tra passato e futuro. Itinerari storici e naturalistici della provincia di Bologna, a cura di Legambiente Imola Medicina, ecc., Rastignano, Officine grafiche Litosei, 2012
  • Tiziano Costa, Il grande libro dei Canali di Bologna, Bologna, Costa, 2005, pp. 40-42
  • Davide Daghia, Bologna insolita e segreta, Versailles, Jonglez, 2017, p. 153

  • Carlo De Angelis, Il modello didattico della Conceria della Grada, in "Strenna storica bolognese", 58 (2008), pp. 157-191
  • Giorgio Tabarroni, Fabio Marchi, Consorzio della Chiusa di Casalecchio e del Canale di Reno, in Bologna d'acqua. L'energia idraulica nella storia della città, a cura di G. Pesci, C. Ugolini, G. Venturi, Bologna, Compositori, 1994, p. 32
  • Giorgio Tabarroni, La Grada e l'opificio cui essa ha dato il nome, in Acque nascoste. Antichi manufatti e nuovi recuperi lungo i corsi d'acqua della citta di Bologna, a cura di G. Pesci e C. Ugolini, Bologna, Editrice Compositori, 1997, pp. 79-85
  • Daniela Villani, L'opificio idraulico della Grada, in Acque nascoste cit. pp. 87-97