Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1997

Il circolo Atlantide

Dei due casseri di Porta Santo Stefano uno è occupato dal 1972 dalla sede degli anarchici, l'altro ha ospitato in passato varie realtà associative.

Il 23 dicembre 1945 l'ex sindaco Zanardi aveva inaugurato al secondo piano la sezione Bentini del Partito socialista. Il piano terra era stato a lungo sede della storica corale Euridice, poi dei Vigili urbani del quartiere.

Nel 1997 il Cassero 2 è occupato e chiamato Atlantide, a suggerire una terra sommersa e invisibile. Atlantide non si propone come un centro sociale, ma come un luogo di incubazione e di incrocio di varie iniziative: vi trovano sede collettivi universitari e il collettivo Precari.

In seguito emergono collettivi di donne lesbo-femministe separatiste e il collettivo musicale NullaOsta. Qui faranno la loro comparsa le Tute bianche, giovani protagonisti del Movimento No Global.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Insegna di Atlantide nel primo periodo Circolo Atlantide (BO) - Contro la violenza alle donne  Circolo Atlantide (BO) - Contro la violenza alle donne Circolo Atlantide (BO) - Contro la violenza alle donne Circolo Atlantide (BO) - Contro la violenza alle donne   Ingresso del Circolo Atlantide (BO) - 2014 Ingresso del Circolo Atlantide (BO) - 2014 Stop al femminicidio Circolo Atlantide (BO) - Manifesto contro la violenza sulle donne Circolo Atlantide (BO) - Manifesto contro la violenza sulle donne

Approfondimenti:

  • Serafino D'Onofrio, Valerio Monteventi, Berretta rossa. Storie di Bologna attraverso i centri sociali, Bologna, Pendragon, 2011, pp. 60-63
  • Largo all'avanguardia. La straordinaria storia di 50 anni di musica rock e varietà a Bologna, a cura di Oderso Rubini, Bologna, Sonic press, 2012, pp. 412-413