Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1993

Situazione dei teatri

Andrea Adriatico fonda l’organizzazione “Teatri di Vita”, orientata alla ricerca e alla sperimentazione teatrale. Dal 1999 opererà nella sede concessa dal Comune al Parco dei Pini, in via Emilia Ponente. L’attività dei teatri bolognesi negli anni Ottanta-Novanta appare variegata, anche se poco omogenea e in tono minore rispetto alle stagioni di avanguardia dei decenni precedenti. Accanto allo storico Teatro delle Moline di Luigi Gozzi e all’Accademia 96 di Gianfranco Rimondi, opera la compagnia Nuova Scena all’Arena del Sole, mentre il cartellone del Teatro Testoni, affidato alla cooperativa “La Baracca”, è dedicato totalmente ai ragazzi. Teatri come il Dehon e gli Alemanni sono realtà piccole, ma molto seguite dal pubblico, che può godere gli spettacoli delle compagnie dialettali e dei gruppi amatoriali. Altre realtà sono l’Accademia Antoniana e il piccolo Teatro del Navile, fondato da Nino Campisi.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Gabriele Bonazzi, Bologna nella storia, Bologna, Pendragon, 2011, vol. II, Dall'Unità d'Italia agli anni Duemila, pp. 304-305