Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1975

Tom McMillen: un fenomeno a Basket City

Con un grande colpo di mercato, messo a segno dall'avvocato Porelli, la Virtus Pallacanestro riesce ad ingaggiare l'americano Charles Thomas McMillen, detto Tom, giocatore di 2 metri e 11 e cugino dell'assistente di Dan Peterson.

E' uno dei giovani più seguiti in proiezione NBA. E' stato eletto Mr Basketball - cioè migliore giocatore delle high school americane - per il 1970 ed è stato prima scelta nel draft 1974 per i Buffalo Braves.

Nell'ultimo anno di high school ha conquistato la copertina di "Sport Illustrated". L'arrivo a Bologna è consentito dalla sua scelta di proseguire gli studi universitari per un anno in Europa, all'Università di Oxford.

Al termine del campionato il "pendolare" Tom, talmente bravo da non aver bisogno di troppi allenamenti, segnerà 1221 punti, risultando il secondo top scorer, alle spalle del cecchino dell'Ignis Varese Bob Morse.

Tornato in America e terminata la carriera sportiva McMillen inizierà quella politica: tra il 1987 e il 1993 sarà membro della Camera dei Rappresentanti per lo stato del Maryland.

 

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Il mito della V nera 2, 1971-1994, a cura di Anonimo bolognese, Bologna, Renografica, 1994, pp. 74-75