Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1973

Scoperta a Villa Cassarini l'acropoli di Felsina

Nel parco di Villa Cassarini, nei pressi di Porta Saragozza, l'archeologa Luana Kruta Poppi individua le strutture murarie di un edificio sacro di epoca etrusca. Vengono recuperati 16 splendidi bronzetti votivi, tra cui un Ercole. Si tratta probabilmente dell'acropoli di Felsina, frequentata nel periodo di massima fioritura della città, tra la seconda metà del VI secolo a.C. e gli inizi del IV secolo a.C. L'area di Villa Cassarini è stata oggetto di scavi anche nel 1906-7 (E. Brizio) e nel 1964 (G. Gualandi). Oltre al complesso santuariale etrusco, sono state rinvenute alcune capanne e sepolture della prima Età del Ferro e abitazioni a pianta circolare e ovale dell'Età del Bronzo, parte di un ampio abitato situato a ridosso delle colline. Al Bronzo recente, periodo di massimo sviluppo di questo insediamento, risale la maggior parte dei reperti trovati, riferibili alla Cultura subappenninica, tra i quali numerose anse di vasi con appendici a forma di animale.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Reperti da Villa Cassarini - Museo civico archeologico (BO) Frammenti di tazze e vasi dell Reperti provenienti dagli scavi di Villa Cassarini - Museo civico... Tazze decorate ritrovate a Villa Cassarini - Museo civico archeologico (BO) 	Statuetta di Eracle in bronzo proveniente dagli scavi di Villa Cassarini -...

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

Giorgio Gualandi, L'Ercole bronzeo di Villa Cassarini, in "Il carrobbio. Rivista di studi bolognesi", 4 (1978), pp. 291-309
Giorgio Gualandi, Un santuario etrusco a Porta Saragozza, in "Bologna incontri. Mensile dell'Ente provinciale per il turismo di Bologna", 4 (1974), pp. 12-13
Guida al Museo Civico Archeologico di Bologna, a cura di Cristiana Morigi Govi, Bologna, Editrice Compositori, 2009, p. 57
Luana Kruta Poppi, L'insediamento protostorico di Villa Cassarini a Bologna (nuovi risultati), Firenze, Stamperia editoriale Parenti, 1977