Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1965

Dozza accoglie Lercaro alla stazione al rientro dal Concilio Vaticano II

Il sindaco Giuseppe Dozza accoglie alla stazione ferroviaria di Bologna il cardinale Giacomo Lercaro di ritorno dal Concilio Vaticano II. I due uomini non si rivolgevano la parola e il saluto dall'epoca dei fatti d'Ungheria del 1956.

E' il segnale della volontà di inaugurare un rapporto nuovo tra l'amministrazione comunale di sinistra e la chiesa.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Bologna 1945-1980. Cronologia istituzionale essenziale, a cura di Paola Furlan, in La febbre del fare, documentario di Michele Mellara e Alessandro Rossi, Bologna, Cineteca - Mammut film, 2010, alleg., p. 22
  • Emilia rossa. Immagini, voci, memorie dalla storia del Pci in Emilia-Romagna (1946-1991), a cura di Lorenzo Capitani, Correggio, Vittoria Maselli Editore, 2012, p. 122
  • Guido Fanti, I perchè di una scelta, in “Bologna. Mensile dell'Amministrazione comunale”, dicembre 1986, pp. 15-16
  • Nazario Sauro Onofri, Le due anime del cardinale Lercaro, Bologna, Cappelli, 1987
  • Nazario Sauro Onofri, Una sorpresa per i bolognesi: l'incontro tra Dozza e Lercaro alla stazione di Bologna (1965), in Giuseppe Dozza a dieci anni dalla morte. Dalla lotta antifascista al governo delle sinistre, atti del convegno, Bologna, Palazzo d'Accursio, Sala del Consiglio comunale, 15-16 dicembre 1984, Bologna, Graficoop, 1985, pp. 141-148
  • I quartieri e il decentramento. Bologna 1956-1975, a cura di Manuela Goldoni e altri, Bologna, Fondazione Cassa di Risparmio in Bologna, stampa 2004, p. 88
  • Giovanni Spadolini, Quando giunsi a Bologna 25 anni fa, in Cultura e società in Emilia-Romagna, atti del convegno, Mosca 4-17 settembre '78, Bologna, Giunta regionale dell'Emilia-Romagna, 1978, pp. 9-10