Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1964

La libreria Feltrinelli

Sotto le due torri, al pianterreno dell'antico palazzo degli Strazzaroli in piazza di porta Ravegnana, apre la libreria Feltrinelli.

E' l'Assessore alla Cultura della Giunta Dozza, Renato Zangheri, ad aiutare l'amico editore Giangiacomo Feltrinelli nel reperimento del locale adatto.

La libreria, caratterizzata da una serie di sale e salette che favoriscono la divisione dei vari settori editoriali e disciplinari, si amplia negli anni Ottanta fino ad occupare quasi tutte le vetrine della piazza.

Ospita di frequente conferenze e incontri con gli autori ponendosi come uno dei centri più vivi di divulgazione e promozione culturale.

Tra i dibattiti ospitati alla Feltrinelli di Bologna si ricordano la presentazione, nel 1967, del volume di Herbert Marcuse L'uomo a una dimensione con Federico Stame; la presentazione degli studi di antipsichiatria di Franco Basaglia; la discussione sul volume di Nanni Balestrini Vogliamo tutto.

Memorabile sarà il dibattito con Camilla Cederna per il libro sul caso Pinelli e i serrati incontri con i redattori della rivista "Il cerchio di gesso" nel 1977, rispecchianti la tensione e la crisi di quel periodo.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Libreria Feltrinelli in piazza Ravegnana Entrata della Libreria Feltrinelli in piazza Ravegnana

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Tiziano Costa, Il secolo scorso a Bologna. Storia e vita del Novecento, Bologna, Costa, 2006, p. 169
  • Eugenia Marcantoni Zambon, La Libreria Feltrinelli, in: F.I.L.D.I.S., Cenacoli a Bologna, Bologna, L. Parma, 1988, pp. 112-115
  • Romano Montroni, Libraio per caso. Una vita tra autori e lettori, introduzione di Michele Serra, Venezia, Marsilio, 2010, p. 49 sgg.