Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1964

Oro a Tokyo per Checcoli e Mattarelli, argento per Calanchini

Alle Olimpiadi di Tokyo, in corso dal 10 al 24 ottobre, gli atleti bolognesi vincono tre medaglie d'oro.

Mauro Checcoli (1943 - ), alfiere del G.E.S.E. (Gruppo Emiliano Sport Equestri) di via della Battaglia, vince, in sella a Surbean, la medaglia d'oro nel Completo di equitazione, sia nella gara individuale, che in quella a squadre.

E' l'unico atleta bolognese a vincere due ori nella stessa Olimpiade, assieme a Giuseppe Domenichelli. Saranno invece sfiortunate le sue due successive partecipazioni olimpiche, in Messico nel 1968 e a Monaco nel 1972.

Ennio Mattarelli (1928 - ), tesserato per la Volo Bononia, uno dei più grandi tiratori italiani di sempre, vince la medaglia d'oro nella fossa individuale, stabilendo anche il record olimpico, con 198 piattelli su 200.

Alle medaglie d'oro di Checcoli e Mattarella si aggiunge quella d'argento di Giampaolo (o Gian Paolo) Calanchini (1937-2007) nella gara di sciabola a squadre.

Il campione della Virtus, allievo di Umberto Lancia e già bronzo a Roma nel 1960, vince un assalto decisivo per l'eliminazione dei favoriti ungheresi in semifinale.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Franco Cervellati, Due torri e cinque cerchi. Bologna olimpica, Bologna, Millennium, stampa 1999, pp. 85-88 (G. Calanchini), 103-113, 137-139
  • Olga Cicognani, Bologna olimpica. Biografie di atleti olimpici e paralimpici sotto le due torri da Londra 1908 a oggi, Bologna, Minerva, 2016, pp. 87-88
  • Alberto Bortolotti, Gianpaolo Calanchini. Scaramouche, in: Gianfranco Civolani, Alberto Bortolotti, I cavalieri della V nera. I 125 anni della SEF Virtus attraverso i suoi campioni, Bologna, Nuova Tempi Stretti, 1996, pp. 38-40
  • Tiziano Costa, Bologna '900. Vita di un secolo, 2. ed., Bologna, Costa, 2008, p. 169
  • Giorgio Di Primio, Nitrito d'oro, in: 10 anni di sport a Bologna, a cura del Panathlon Bologna, Villanova di Castenaso, Renografica, 1967, p. 38 (M. Checcoli)
  • Giorgio Maioli, Sparare M x 8, in: 10 anni di sport a Bologna ... cit., pp.115-117 (E. Mattarelli)
  • Il mito della V nera, a cura di Achille Baratti, Renato Lemmi Gigli, Bologna, Poligrafici L. Parma, 1972, pp. 469-471
  • Il mito della V nera 2, 1971-1994, a cura di Anonimo bolognese, Bologna, Renografica, stampa 1994, pp. 26-27

  • Giuseppe Quercioli, Storia degli olimpionici e degli olimpici bolognesi: Londra 1908 - Barcellona 1992, Bologna, Masetti, 1993, pp. 151-152, 177-182
  • Marco Tarozzi, La voce del campione. 25 storie di sport e passione all'ombra delle 2 torri, Bologna, Minerva, 2008, pp. 22-25 (M Checcoli)
  • Luigi Vespignani, Una spada d'oro, in: 10 anni di sport a Bologna ... cit., pp. 93-95 (G. Calanchini)