Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1963

Il delitto Nigrisoli

La sera del 14 marzo Ombretta Caleffi, moglie di Carlo Nigrisoli, figlio del titolare di una nota casa di cura bolognese, viene trovata morta nel suo appartamento.

E' l'inizio del “giallo del curaro”, che dividerà in innocentisti e colpevolisti l'opinione pubblica bolognese, in modo analogo a quanto avvenuto alcuni decenni prima con il delitto Murri.

Nel febbraio del 1965 Nigrisoli, che si proclamerà sempre innocente, verrà condannato all'ergastolo.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Barbara Baraldi, 101 misteri di Bologna che non saranno mai risolti, Roma, Newton Compton, 2011, pp. 175-176
  • Serena Bersani, 101 donne che hanno fatto grande Bologna, Roma, Newton Compton, 2012, p. 256-258
  • Margherita Bianchini, 101 storie su Bologna che non ti hanno mai raccontato, Roma, Newton Compton, 2010, pp. 282-286
  • Alessandro Cervellati, Bologna nera, Bologna, Tamari, 1964, pp. 202-216
  • Salvatore D'Agata, Anni 60, Bologna, ARTIP, 1966, pp. 8-48
  • Gli enigmi: Giovanni Feneroli, Carlo Nigrisoli, Piazza Fontana, a cura di Guido Guidi e Giuseppe Rosselli, Palermo, Edizioni ER.GA., 1984
  • Pier Mario Fasanotti, Valeria Gandus, Kriminal tango (1960-1970), Milano, Tropea, 2002
  • Giuseppe Quercioli, Bologna criminale: trenta delitti all'ombra delle Due Torri, Bologna, Pendragon, 2002
  • Franco Vanni, Processo Nigrisoli, Bologna, Sampietro, 1965