Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1961

Amedeo Tommasi nel gruppo di Chet Baker

Studente senza profitto all'Università di Bologna, il giovane Amedeo Tommasi (1935- ), originario di Trieste, è appassionato di jazz. Suona il piano e il trombone a pistoni in un'orchestrina animata da Nardo Giardina e Pupi Avati, la Panigal Jazz Band.

In seguito la sua scelta si orienta esclusivamente sul piano e sul jazz moderno. Costituisce assieme a Maurizio Majorana e Mario Camassa un trio con piano, basso e batteria e inizia a tenere numerosi concerti in città e nei dintorni.

Nel gennaio 1960 l'Amedeo Tommasi Trio partecipa alla Coppa del Jazz radiofonica, classificandosi terzo tra le formazioni in stile moderno. Da allora il gruppo tiene concerti in tutta l'Italia, accompagnando spesso i musicisti stranieri di passaggio.

Abbandonati gli studi Tommasi si trasferisce a Roma e inizia una brillante carriera di compositore ed esecutore jazz “dotato di notevole tecnica, swing prepotente, fantasia e originalità”.

Nel 1961 viene scelto come accompagnatore al piano da Chet Baker al posto di Romano Mussolini e partecipa ad uno dei suoi dischi capolavoro: Chet is Back!

Tra le sue numerose attività in ambito musicale ci sarà una lunga e feconda collaborazione con Pupi Avati, divenuto nel frattempo regista di successo: sue sono le colonne sonore di film come La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone, Le strelle nel fosso, La casa dalle finestre che ridono e di serie televisive quali Jazz Band e Cinema!

Tra gli allievi di Tommasi figurano Franco D'Andrea e il bolognese Marco di Marco.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Checco Coniglio, Jazz Band. Diario di un musicista sulle note della Doctor Dixie, Argelato, Minerva, 2019, pp. 302-303


Nardo Giardina, La città del jazz, fotografie a colori di Luigi Nasalvi, Casalecchio di Reno, Grafis, 1992, p. 24, 36, 54