Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1956

Nino Bertocchi e i pittori di Monzuno

Nel cimitero di Monzuno è inaugurata la tomba monumentale di Nino Bertocchi (1900-1956), scomparso il 23 giugno, opera dell'arch. Melchiorre Bega. La sovrasta una Deposizione dell'amico Giacomo Manzù (sarà purtroppo trafugata alcuni anni più tardi).

Bertocchi è stato pittore, insegnante dell'Accademia di Bologna, autorevole e temuto critico d'arte. Nel 1943, durante la guerra, assieme alle sorelle Colliva (Renata, sua moglie, e Lea, anch'essa apprezzata pittrice e insegnante d'arte), era sfollato nella Villa dell'Ospitale, un antico ostello per pellegrini a circa un chilometro da Monzuno.

Nel dopoguerra la villa aveva continuato ad essere luogo estivo di lavoro per entrambi i pittori. Anche dopo la morte di Nino, Monzuno sarà meta di numerosi artisti: tra i più noti Corrado Corazza, Giacomo Manzù, Ferruccio Giacomelli, Ilario Rossi, Mario Nanni, Mario Giovannetti, Giuseppe Gagliardi.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Tomba di Nino Bertocchi nel cimitero di Monzuno Copia fotografica della Deposizione di G. Manzù trafugata nel 1990 Panorama di Monte Adone dalla villa dell La villa dell La cappella in rovina della villa dell La villa dell

Approfondimenti:

  • Atlante bolognese. Dizionario alfabetico dei 60 comuni della provincia, Bologna, Poligrafici Editoriali, 1993, p. 178
  • Serena Bertini, Quei dolci pomeriggi all'ombra dell'Ospitale. Lo storico ospizio di Monzuno, in "Savena, Setta, Sambro", 13 (1997), pp. 82-86
  • Vittoria Coen, 11 artisti sulla Via degli Dei. Opere di Ferruccio Giacomelli, Nino Bertocchi, Lea Colliva, Giuseppe Gagliardi, Ilario Rossi, Mario Nanni, Mario Giovanetti, Nanni Menetti, Paola Collina, Gabriele Lamberti, Leonardo Santoli, Monzuno, Comune di Monzuno, 2005
  • Dizionario dei bolognesi, a cura di Giancarlo Bernabei, Bologna, Santarini, 1989-1990, v. 1., p. 114
  • Massimo Dursi, Gli amici di Nino Bertocchi si son ritrovati presso la sua tomba, in "Il Resto del Carlino", 29 ottobre 1956
  • Furore e poesia di Lea Colliva, a cura di Giorgio Ruggeri, testimonianze di Giuseppe Raimondi e Nino Bertocchi, Bologna, Galleria Forni, 1970
  • Maria Paola Morando, La montagna bolognese e la pittura di paesaggio nel secondo dopoguerra, in La montagna dopo la guerra. Continuità e rotture nell'Appennino bolognese tra Idice e Setta-Reno: 1945-2000, a cura di Mauro Maggiorani e Paola Zagatti, Bologna, Aspasia, 2009, p. 599 sgg.
  • Nino Bertocchi (1900-1956). L'opera dipinta, disegnata, incisa e scritta, a cura di Beatrice Buscaroli Fabbri, Bologna, Bononia University Press, 2006
  • Nino Bertocchi: 1900-1956, a cura di Beatrice Buscaroli Fabbri, Casalecchio di Reno, Grafis, 1992
  • Quadri in Regione. Le collezioni d'arte moderna del Consiglio e della Giunta dell'Emilia-Romagna, a cura di Orlando Piraccini, Bologna, Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna, 1998, p. 28 (L. Colliva), 34 (G. Gagliardi), 44 (M. Nanni)
  • Paola Sega Serra Zanetti, Arte astratta e informale in Italia, 1946-1963, Bologna, CLUEB, 1995, pp. 87-89
  • Gian Luigi Zucchini, Artisti a Monzuno, in Monzuno. Storia, territorio, arte, tradizione, Rastignano (Pianoro), Società editrice Timeo, stampa 1999, pp. 393-405
  • Gian Luigi Zucchini, Pittori a Monzuno. Oramai da decenni Monzuno accoglie numerosi pittori, stimolando con i suoi paesaggi la loro vena artistica, in "Savena, Setta, Sambro", 20 (2001), pp. 91-94