Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1954

La Corazza S.p.A.

Natalino Corazza, ex studente delle Aldini Valeriani, poi operaio specializzato all'Acma, fonda la ditta omonima. Corazza è ideatore di una macchina per il dosaggio e il confezionamento dei dadi da brodo. L'azienda si affermerà negli anni successivi a livello internazionale: oltre al packaging dei dadi da brodo, le macchine Corazza saranno progettate per il dosaggio e l'inscatolamento di formaggio fuso a forma triangolare (i “formaggini”), di miniporzioni di burro e lievito e per il trattamento di numerosi prodotti alimentari. Dal 1975, dopo la morte del fondatore, la Corazza sarà guidata dalla moglie Maria Toschi, ex operaia dell'industria farmaceutica, e poi dalla figlia Valeria. Sarà in grado di proiettarsi verso l'esportazione, stringendo accordi con la multinazionale Morningside.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Tomba Corazza - Cimitero della Certosa (BO) Tomba Corazza - Cimitero della Certosa (BO)

Approfondimenti:

Giorgio Pedrocco, Bologna industriale, in: Storia di Bologna, a cura di Renato Zangheri, Bologna, Bononia University Press, 2013, vol. 4., tomo 2., Bologna in età contemporanea 1915-2000, a cura di Angelo Varni, pp. 1100-1101
Per niente fragile. Bologna capitale del packaging, a cura di Roberto Curti e Maura Grandi, Bologna, Compositori, 1997, pp. 86-88
La ruota e l'incudine. La memoria dell'industria meccanica bolognese in Certosa, a cura di Antonio Campigotto, Roberto Martorelli, Bologna, Minerva, 2016, pp. 108-111

Internet:

Il Sole 24 Ore - La valle del packaging globale - di Marco Fortis e Manuela Mazzoni - 28 giugno 2010 http://www.ilsole24ore.com