Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

Provvidenze per i sinistrati

Il Podestà Agnoli informa il Comitato straordinario di Assistenza sui provvedimenti che il Comune sta attuando per la difesa della popolazione cittadina.

Alle famiglie colpite dai bombardamenti sono assegnati alloggi provvisori in scuole e asili, lungo i portici dell’Arco Guidi e del Ricovero di Mendicità e nel sottochiesa della basilica di San Luca. I sinistrati occupano le palestre, le piscine e i sottoscala del Littoriale.

In periferia sorgono alcuni villaggi di baracche. Abitazioni semi-permanenti vengono edificate a San Lazzaro, Casalecchio, Castenaso e Trebbo di Reno (in quest’ultima struttura sono ricoverate 132 famiglie in 22 padiglioni), mentre a Bologna vengono requisiti più di 1.000 alloggi.

Sono inoltre allestite diverse mense popolari e 26 centri di assistenza dotati di bagni per la disinfestazione. Vengono potenziati i servizi di soccorso.

L'Ente Profughi e l'Associazione Mutilati aiutano le famiglie dei senzatetto ad ottenere i buoni dell'ECA per gli acquisti nei negozi comunali Ape a prezzi calmierati.

Dopo le incursioni aeree, fino a 3.500 persone sono mobilitate dal Genio Civile per lo sgombero delle macerie. Sono edificati ricoveri anti-bomba pedemontani e ripristinate infrastrutture essenziali, quali l’acquedotto e le reti elettriche e del gas.

Per rianimare lo spirito dei cittadini si organizzano concerti sinfonici al Teatro Comunale. Alle famiglie colpite dalla guerra sono concessi sgravi fiscali.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Il sottochiesa della basilica di San Luca ospitò famiglie di sinistrati...

Approfondimenti:

  • Gian Luigi Agnoli, Padre Domenico Acerbi missionario domenicano dalla mano di Dio, Bologna, Asterisco, 2000, pp. 330-337
  • Luciano Bergonzini, La svastica a Bologna, settembre 1943 - aprile 1945, Bologna, Il mulino, 1998, pp. 229-230
  • Bologna 1938-1945: guida ai luoghi della guerra e della Resistenza, San Giovanni in Persiceto, Aspasia, 2005, p. 55, 62, 67
  • Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi, Bologna, Edizioni Cineteca, 2017, pp. 132-136 (foto)

  • Memorie sotterranee. I rifugi antiaerei a Bologna tra ricerca, tutela e valorizzazione, a cura di Vito Paticchia, Massimo Brunelli, Bologna, IBC, 2013, p. 26
  • La Resistenza, il fascismo, la memoria. Bologna 1943-1945, a cura di Alberto De Bernardi e Alberto Preti, Bologna, Bononia University Press, 2017, pp. 280-281

  • Sviluppo urbanistico e produzione edilizia a Bologna, Bologna, Collegio Costruttori Edili ed Imprenditori Affini, 1975, (foto di case per sfollati) p. 48, 50
  • Trent'anni di fotografie Villani a Bologna. 1920-1950, coordinamento editoriale di Sandra Mazza e Nazario Sauro Onofri, Bologna, Cappelli, 1988, p. 150 (foto: baracche per sinistrati)