Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

Paride Pasquali, Romeo Gioli e Vincenzo Golinelli fucilati in piazza Nettuno

Il 21 luglio i fascisti fucilano in piazza Nettuno, Paride Pasquali (1925-1944), studente universitario e partigiano socialista della Brigata Matteotti Città.

Arruolato nella Polizia Ausiliaria, aveva il compito di identificare le spie fasciste, sottrarre carte e fornire notizie e documenti di identità falsi alle formazioni combattenti.

Per questa attività è stato denunciato e arrestato il 19 luglio. Nelle ore seguenti, fino all'uccisione, ha subito duri interrogatori, con percosse e torture. Di fronte al plotone di esecuzione pronuncia queste parole:

“Le armi che oggi puntate contro di me le puntate domani contro di voi e sulle vostre rovine risoprgerà un'Italia migliore”.

Assieme a Pasquali vengono giustiziati anche Romeo Giori e Vincenzo Golinelli. Anche Giori, studente dell'Istituto Tecnico Commerciale, era un agente della Polizia Ausiliaria.

E' stato arrestato a Molinella con l'accusa di aver distribuito copie dell' “Avanti!” clandestino. Prima di morire ha subito le torture del capitano Tartarotti. Golinelli invece era un partigiano del distaccamento di Castenaso della 7a Gap.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese, 1919-1945, vol. 1., Nazario Sauro Onofri, Bologna dall'antifascismo alla Resistenza, Bologna, Comune-ISREBO, 2005, p. 375


Torri e castelli. Bologna e la sua provincia. Storia, dizionario biografico, opere d'arte, notizie d'oggi, 2. ed. ampliata a cura di Luigi Arbizzani e Pietro Mondini, Bologna, Editrice Galileo, 1966, p. 146