Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

Eccidio di Sabbiuno di Piano

Nel corso di una vasta operazione di rastrellamento, forse al fine di procurarsi mano d'opera, condotta nella zona di Castel Maggiore dalle SS del BdS Italien/Aussenkommando Bologna, da militi della GNR e dalla Compagnia d'assalto della 23a Brigata Nera “Facchini”, sono catturati circa duemila uomini.

Un gruppo sarà condotto a piedi alla stazione di Bologna e inviato alla deportazione o ai lavori forzati nel Nord. Un'altro gruppo sarà dapprima concentrato nel cimitero di Casadio di Argelato e poi trasportato a Libiola di Serravalle Po, dove verrà impiegato in lavori di fortificazione.

Nel tentativo di liberare alcuni partigiani catturati durante il rastrellamento - tra essi il vice comandante provinciale delle Sap Aroldo Tolomelli (1921-2011) - tenuti prigionieri nella casa colonica Guernelli a Sabbiuno di Piano, muore il comandante di distaccamento della 7a Gap Franco Franchini (Romagna, 1910-1944).

Ex operaio della Cogne, Franchini ha costituto a Imola il Gruppo di Azione Patriottica (Gap), che il 4 novembre 1943 ha compiuto una delle primissime azioni gappiste in Italia, sopprimendo Fernando Barani, comandante della 68a Legione fascista.

Come comandante a Castel Maggiore ha guidato con coraggio e intelligenza azioni devastanti contro i nazifascisti.

Alcune vittime tra i militi fascisti sono la causa di una furibonda caccia all'uomo, effettuata nella campagna circostante al termine dei combattimenti e dopo lo sganciamento della formazione partigiana.

Una trentina di uomini e donne, molti dei quali non hanno niente a che fare con il movimento partigiano, vengono arrestati, immediatamente fucilati e sepolti in una buca usata come rifugio antiaereo, divenuta fossa comune, mentre la cascina dei Guernelli è data alle fiamme.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Il monumento a ricordo dell Il monumento a ricordo dell Monumento dell Monumento dell Monumento dell Monumento dell Tomba di Lea Grandini nel Monumento Ossario dei Partigiani alla Certosa (BO) F. Franchini raffigurato nel Sacrario dei Partigiani - Piazza Nettuno (BO)

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese, 1919-1945, vol. 1., Nazario Sauro Onofri, Bologna dall'antifascismo alla Resistenza, Bologna, Comune-ISREBO, 2005, p. 242, 381
  • Luigi Arbizzani, Antifascismo e lotta di liberazione nel Bolognese. Comune per comune, Bologna, ANPI, 1998, p. 77, 129
  • Luigi Arbizzani, Contro gli oppressori la campagna bolognese, in: "Resistenza oggi Bologna", 40. della lotta di liberazione, Bologna, a cura dell'ANPI provinciale, 1984, pp. 44-49
  • Luigi Arbizzani, Guerra, nazifascismo, lotta di liberazione nel Bolognese, luglio 1943-aprile 1945. Fotostoria, 5. ed., Bologna, Edizioni della Provincia, 2005, p. 22
  • Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Lotte e libertà in Emilia-Romagna, 1943-1945, Bologna, APE, 1973, p. 52
  • Willy Beckers, Banden! Waffen raus! L'ultimo inverno di lotta partigiana nella collina bolognese, Bologna, ALFA, 1965, pp. 10-11
  • Luciano Bergonzini, La svastica a Bologna, settembre 1943 - aprile 1945, Bologna, Il mulino, 1998, p. 202
  • Bologna è libera. Pagine e documenti della Resistenza, a cura di Luigi Arbizzani, Giorgio Colliva, Sergio Soglia, Bologna, ANPI, 1965
  • Mario Borghi (Ultimo), Morte di "Romagna". Battaglia di Castelmaggiore, in: Epopea partigiana, rist. anast., Imola, Libreria di Palazzo Monsignani, 2005, vol. I, pp. 30-31
  • Adelmo Caselli, Prelevati. La politica, il lavoro, la vita, l'odio, la violenza, i prelevamenti, le uccisioni e i processi nella lunga liberazione di Pieve di Cento, 1945-1951, 2. ed., Pieve di Cento, Bagnoli1920 edizioni, 2011, pp. 84-85
  • Elio Cicchetti, Il campo giusto, 3. ed., Milano, La Pietra, 1973, pp. 63, 102-103
  • Gianluca Costantini, Saturno Carnoli, Andrea Colombari, Ultimo: storia ordinaria di guerra civile, Jesolo Lido, Edizioni del Vento, 2007, p. 45
  • Mario De Micheli, 7a GAP, 2. ed., Roma, Editori Riuniti, 1971, pp. 192-195
  • Mario De Micheli, Settima Gap, Imola, Bacchilega, 2011, pp. 105-106
  • Deputazione Emilia Romagna per la storia della Resistenza e della guerra di liberazione, L'Emilia Romagna nella guerra di liberazione, vol. 1: Luciano Bergonzini, La lotta armata, Bari, De Donato, 1975, p. 74, 258
  • La figura di "Romagna" raccontata dal "Topo" nella lezione in classe, in "Resistenza", 5 (2009), p. 7
  • Ena Frazzoni, Note di vita partigiana a Bologna, Bologna, Tamari, 1972, p. 94
  • La politica del terrore. Stragi e violenze naziste e fasciste in Emilia Romagna. Per un atlante delle stragi naziste in Italia, a cura di Luciano Casali e Dianella Gagliani, Napoli-Roma, L'ancora, 2008, p. 67
  • La Resistenza, il fascismo, la memoria. Bologna 1943-1945, a cura di Alberto De Bernardi e Alberto Preti, Bologna, Bononia University Press, 2017, p. 150
  • Gabriele Ronchetti, Le pianure dei partigiani. 150 luoghi della Resistenza nel Nord Italia, Fidenza, Mattioli 1885, 2013, p. 34, 57-58
  • Torri e castelli. Bologna e la sua provincia. Storia, dizionario biografico, opere d'arte, notizie d'oggi, 2. ed. ampliata a cura di Luigi Arbizzani e Pietro Mondini, Bologna, Editrice Galileo, 1966, p. 184