Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

Eccidio di Susano

Il 23 ottobre per vendicare l'uccisione di un soldato da parte dei partigiani a Monte Pero, sopra Vergato, i tedeschi compiono un immediato rastrellamento, durante il quale uccidono tre persone e ne catturano altre.

Il giorno seguente, con il pretesto di portarli a scavare trincee, prelevano altri ostaggi a Campo Golino, rifugio di sfollati.

Assieme a quelli del giorno precedente, i prigionieri vengono condotti a Susano, lungo la strada tra Vergato e Cereglio, e fucilati in tre luoghi diversi: vicino alla Cà, a ridosso del cimitero e dietro al campanile.

Il 27 ottobre quattro civili saranno uccisi dai nazifascisti a Buda di Rodiano e pochi giorni dopo altri tre a Prunarolo. L'attraversamento della terra di nessuno nella Valle del Reno rimarrà a lungo a rischio di incontri fatali con pattuglie tedesche.

Fonti della notizia:

consulta

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese, 1919-1945, Bologna, Comune – ISREBO, vol. I, Nazario Sauro Onofri, Bologna dall'antifascismo alla Resistenza, 2005, p. 382


Dario Zanini, Marzabotto e dintorni, 1944, Bologna, Ponte nuovo, 1996, pp. 612-613