Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

L'eccidio di Biscia

Dopo che alcuni partigiani hanno bloccato e sottratto materiale da un camion militare, i soldati tedeschi fanno saltare la casa colonica situata il località Biscia di Castel Maggiore, nei pressi dell'accaduto, poi rastrellano sette uomini e li fucilano sul posto.

I sette fucilati, riconosciuti partigiani della 4ª brigata Garibaldi Venturoli, battaglione Cirillo, sono: Dionigio Bordoni, Roberto Dezaiacomo, Calimero Donati, Domenico Guerri, Enrico Piva, Romano Stanzani, Gino Zanarini.

Il CLN dispone una giornata di lutto per il 14 settembre, chiedendo la chiusura dei negozi e l'astensione dal lavoro degli operai e dei braccianti della zona.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese, 1919-1945, Bologna, Comune-ISREBO, vol. I, Nazario Sauro Onofri, Bologna dall'antifascismo alla Resistenza, 2005, p. 54
  • Luigi Arbizzani, Antifascismo e lotta di liberazione nel Bolognese. Comune per comune, Bologna, ANPI, 1998, p. 77
  • Luigi Arbizzani, Guerra, nazifascismo, lotta di liberazione nel Bolognese, luglio 1943-aprile 1945. Fotostoria, 5. ed., Bologna, Edizioni della Provincia, 2005, p. 21