Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

La battaglia di Vigorso

Nelle frazioni di Vigorso di Budrio e Fiesso di Castenaso si svolge un duro scontro a fuoco tra partigiani e tedeschi.

Un battaglione della 305a Divisione della Wehrmacht e uomini della Brigata Nera “Facchini” di Bologna fronteggiano alcune decine di partigiani della 36a Brigata Garibaldi, della 66a Brigata Garibaldi “Jacchia” e della 62a Brigata Garibaldi “Camicie Rosse” scesi in pianura in vista della Liberazione ritenuta imminente.

Solo pochi “ribelli” riescono a mettersi in salvo. Il grande rastrellamento conseguente alla battaglia, effettuato in forze nelle zone di Castenaso e Budrio, conduce alla cattura di centinaia di civili.

Alcuni combattenti sono trasferiti a Medicina, dove vengono identificati da un disertore cecoslovacco aggregato alla 62a brigata e fucilati il 22 ottobre dopo aver subito atroci sevizie nella locale "villa triste" occupata dalle SS.

Alberto Totti, sopravvissuto alle torture, ricorderà con orrore: “I tedeschi portarono fuori i ragazzi a braccia, perché da soli non si sostenevano in piedi tanto erano stati torturati. Li addossarono al muro e fecero fuoco”.

Al termine dell'operazione si contano 17 partigiani uccisi e 8 vittime civili, tra le quali le quattro sorelle Emma, Enrica, Giuseppina e Ida Maccagnani.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Il monumento a ricordo delle vittime della battaglia di Vigorso Il monumento a ricordo delle vittime della battaglia di Vigorso - particolare Via 36 martiri a Vigorso Il paesaggio della Bassa teatro della battaglia di Vigorso Cappella dedicata agli antifascisti e ai partigiani - Castenaso (BO) Cappella dedicata agli antifascisti e ai partigiani - Castenaso (BO) - part. Cappella dedicata agli antifascisti e ai partigiani - Castenaso (BO) - part. La casa di Medicina (BO) in cui furono torturati e uccisi otto partigiani... Laride a ricordo dei partigiani di Vigorso torturati e uccisi a Medicina (BO)

Approfondimenti:

  • Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese, 1919-1945, vol. 1., Nazario Sauro Onofri, Bologna dall'antifascismo alla Resistenza, Bologna, Comune-Istituto per la storia della Resistenza e della società contemporanea nella provincia di Bologna Luciano Bergonzini (ISREBO), 2005, p. 271 e sgg.
  • Luigi Arbizzani, Antifascismo e lotta di Liberazione nel Bolognese. Comune per comune, Bologna, ANPI, 1998, pp. 49, 87-88
  • Luigi Arbizzani, Guerra, nazifascismo, lotta di liberazione nel Bolognese, luglio 1943-aprile 1945. Fotostoria, 5. ed., Bologna, Edizioni della Provincia, 2005, p. 22
  • Luciano Bergonzini, La svastica a Bologna, settembre 1943 - aprile 1945, Bologna, Il mulino, 1998, p. 201
  • La Brigata di Pampurio. Pagine e documenti della Resistenza nel bolognese, a cura di Luigi Arbizzani, Pietro Mondini, Luciano Sarti, Bologna, La lotta, 1963
  • Castenaso dal Risorgimento alla Resistenza, Castenaso, Comune, 1984, pp. 59-61
  • Giusto Dal Basso, Alla fine della battaglia sei contadine al muro. La strage nazifascista del 21 ottobre 1944 a Vigorso, in "Resistenza. Organo dell'ANPI Provinciale di Bologna", 4 (2007), pp. 6-9
  • Mario De Micheli, 7a GAP, 2. ed., Roma, Editori Riuniti, 1971, pp. 196-197
  • Roberta Mira, Simona Salustri, 21 ottobre 1944 - 21 ottobre 2004. Vigorso: la storia e la memoria, Budrio, Tipografia Dueeffe, 2004
  • Nazario Sauro Onofri, Cronologia bolognese del 1944, in 1944: la lotta di liberazione, Bologna, ANPI, 2004, p. 23
  • La politica del terrore. Stragi e violenze naziste e fasciste in Emilia Romagna. Per un atlante delle stragi naziste in Italia, a cura di Luciano Casali e Dianella Gagliani, Napoli-Roma, L'ancora, 2008, p. 67
  • La Resistenza, il fascismo, la memoria. Bologna 1943-1945, a cura di Alberto De Bernardi e Alberto Preti, Bologna, Bononia University Press, 2017, p. 149
  • Gabriele Ronchetti, Le pianure dei partigiani. 150 luoghi della Resistenza nel Nord Italia, Fidenza, Mattioli 1885, 2013, pp. 54-55 (al termine delle operazioni 36 vittime tra partigiani e civili)
  • Diana Sabbi, Primi giorni d'autunno della 62a "Garibaldi", in "Resistenza oggi Bologna", 40. della lotta di liberazione, Bologna, a cura dell'ANPI provinciale, 1984, pp. 61-63
  • Fedora Servetti Donati, È Budrio un buon castel del Bolognese. Breve guida al centro storico di Budrio, Bologna, Compositori, 2002, p. 31

  • Touring club italiano, Emilia Romagna. Itinerari nei luoghi della memoria, 1943-1945, Milano, TCI, Bologna, Regione Emilia-Romagna, 2005, p. 53
  • I volti della memoria. Partigiani e civili uccisi nella strage di Vigorso/Fiesso (21 ottobre 1944), a cura di Roberta Mira e Simona Salustri, Budrio, Tipografia moderna, stampa 2005