Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

La 63a Brigata attacca un'autocolonna sulla Porrettana

Dopo il grande rastrellamento del 27-28 agosto la 63a Brigata Garibaldi si sposta a Monte Capra. Da qui partono molteplici azioni contro i nazifascisti.

La notte del 30 agosto è attaccata un'autocolonna tedesca sulla strada Porrettana. Vengono distrutti sette automezzi ed eliminati alcuni soldati nemici.

Nel mese di settembre si moltiplicano sabotaggi, interruzioni di linee telefoniche, assalti ai magazzini e ai presidi fascisti in vari comuni.

Il 20 settembre la brigata si sposterà da Monte Capra a Rasiglio, una zona boscosa e ricca di grotte e anfratti, lontana dalle principali vie di comunicazione, dunque particolarmente adatta alla guerriglia.

In ottobre, con l'esaurimento dell'avanzata della V Armata, i tedeschi potranno dedicarsi a ripulire le loro retrovie dalla presenza partigiana.

Il territorio della 63a Brigata sarà sottoposto a incessanti azioni di rastrellamento con arresti, deportazioni e fucilazioni di partigiani e civili.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Antifascismo e resistenza a Casalecchio di Reno. Documenti e testimonianze, a cura di Graziano Zappi (Mirco), Bologna, Libreria Beriozka, 1988, p. 155