Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

Il ten. colonnello Giorgio Ercolani torturato e fucilato alle Fosse Ardeatine

Tra le vittime del massacro delle Fosse Ardeatine vi sono anche alcuni componenti del Fronte Militare Clandestino Romano (FMCR): tra essi il colonnello Giuseppe Cordero di Montezemolo (1901-1944), rappresentante del Maresciallo Badoglio nella capitale, e un suo stretto collaboratore, il tenente colonnello Giorgio Ercolani (1908-1944), di origine bolognese.

Entrambe facevano parte del “Centro R”, servizio informativo della Resistenza e operavano con la N. 1 Special Force britannica per missioni di aiuto e coordinamento delle formazioni partigiane attive nell'Italia occupata.

Ercolani è stato arrestato dalla polizia tedesca il 24 gennaio. Fin dal novembre 1943 i tedeschi e la GNR hanno infiltrato alcuni agenti tra le fila del FMCR.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Ricordo di Giorgio Ercolani in uno degli archi del portico di San Luca (BO) Tomba di Giorgio Ercolani martire delle Fosse Ardeatine - Cimitero della...

Approfondimenti:

  • Alessandro Portelli, L'ordine è già stato eseguito. Roma, le Fosse Ardeatine, la memoria, Roma, Donzelli, 1999, p. 142, 447
  • Torri e castelli. Bologna e la sua provincia. Storia, dizionario biografico, opere d'arte, notizie d'oggi, 2. ed. ampliata a cura di Luigi Arbizzani e Pietro Mondini, Bologna, Editrice Galileo, 1966, p. 116
  • Andrea Vento, In silenzio gioite e soffrite. Storia dei servizi segreti italiani dal Risorgimento alla guerra fredda, Milano, Il saggiatore, 2010, p. 274