Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

I piani della Linea Gotica nelle mani dei partigiani della Stella Rossa

Un gruppo di partigiani della brigata Stella Rossa, al comando di Cleto Comellini, intercetta una camionetta del comando di divisione germanico, che sopraggiunge al bivio tra Tolè e Montepastore. Nel conflitto a fuoco che ne segue gli occupanti del mezzo, un maggiore, un tenente e due soldati, rimangono uccisi.

Con l'aiuto dei contadini del luogo e del frate cappuccino padre Samuele Sapori, i partigiani seppelliscono i cadaveri dei tedeschi e occultano l'automezzo in un bosco vicino, per evitare rappresaglie contro i civili.

I militari hanno con loro importanti documenti, tra i quali piani dettagliati delle fortificazioni previste sulla Linea Verde II, che vengono prontamente trasmessi ai comandi alleati tramite un ex prigioniero inglese aggregato alla Stella Rossa.

Nei giorni successivi i tedeschi operano retate e rastrellamenti: partigiani e civili catturati saranno uccisi a Montasico, Vedegheto e Pian di Venola.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Marco Andreucci, Vergato 1943-45. Memorie di guerra dei parroci del Reno, Vergato, Comune, 1994, pp. 38-39
  • Luigi Arbizzani, Antifascismo e lotta di Liberazione nel Bolognese. Comune per comune, Bologna, ANPI, 1998, p. 92
  • Giampietro Lippi, La Stella rossa a Monte Sole. Uomini, fatti, cronache, storie della brigata partigiana Stella rossa Lupo Leone, Bologna, Ponte nuovo, 1989, p. 111 (cita: 17 giugno)
  • Natale Tampieri, Imola, 14 aprile 1945. Riflessioni sulla Resistenza, Imola, Bacchilega, 2007, p. 65
  • Touring club italiano, Emilia Romagna. Itinerari nei luoghi della memoria, 1943-1945, Milano, TCI, Bologna, Regione Emilia-Romagna, 2005, p. 34
  • Ezio Trota, Carlo Mondani, Vittorio Lenzi, Gli anni di guerra fra Reno e Panaro, (1943-1945), Modena, Il fiorino, 2003, pp. 28-29 (data cit. 21 o 22 giugno)