Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

Gli operai si oppongono alle deportazioni

Il comitato d’agitazione clandestino dello Stabilimento Cogne di Imola, alla notizia che è stata approntata una lista di 500 lavoratori da trasferire in Germania, diffonde un volantino in cui si denunciano il direttore e gli addetti alla disciplina interna.

La reazione di malcontento degli operai induce i tedeschi a ritirare le cartoline precetto previste. La Cogne è una fabbrica dedita, fin dalla sua fondazione nel 1938, alla produzione di granate per l’esercito e di cannoni anticarro. Nel 1942 è giunta ad impiegare fino a 2.250 dipendenti.

Il 13 aprile saranno le operaie delle Saponerie italiane di Bologna a scioperare contro le deportazioni, costringendo i tedeschi ad annullare l’ordine di trasferimento.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Luigi Arbizzani, La Costituzione negata nelle fabbriche. Industria e repressione antioperaia nel Bolognese, 1947-1966, 2. ed. ampl. con Appendice 2001, Bologna, Pass, 2001, p. 26 sgg.