Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

Gli Alleati avanzano ad ovest nella valle del Serchio e in Versilia

Dopo lo sfondamento americano al Passo del Giogo, il 18 settembre, parte del IV Corpo dislocato nella zona tirrenica - in particolare la 1a Divisione corazzata USA - è trasferito in questo settore. Il 370° RCT, dipendente dalla 92a Divisione, rimane responsabile del settore a nord di Lucca.

Il 21 settembre è costituita a Viareggio la 370a Task Force del gen. John E. Wood, formata dal 370° RCT e dal Combat Command B della 1a Divisione corazzata USA. Essa riceve tutto il settore della 1a Divisione e dal 26 settembre comincia una veloce avanzata verso nord.

Il 27 settembre un battaglione della Task Force Wood è a ridosso di Bagni di Lucca, mentre il 30 due battaglioni della FEB (Forca Expedicionaria Brasileira) occupano Borgo a Mozzano, la zona della Valle del Serchio in cui i tedeschi hanno predisposto la prima Linea Verde, composta di bunker, trincee e fossati anticarro, come al Passo della Futa.

Nel frattempo la Task Force 45 avanza verso Massa attraverso la Versilia, quasi completamente liberata dal 10 al 30 settembre.

Gli Alleati ricevono l'aiuto significativo delle formazioni partigiane della zona. Nei primi giorni d'ottobre la Task Force 45 è rilevata dalla 92a Divisione di fanteria USA "Buffalo", formata da soldati di colore comandati da ufficiali degli stati del sud.

Le truppe tedesche intanto raggiungono in ritirata le posizioni fortificate della Linea Verde II, che saranno da esse tenute per tutto l'inverno.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Franco e Tomaso Cravarezza, Le grandi battaglie della Linea Gotica, Torino, Edizioni del Capricorno, 2018, pp. 77, 118-119


 

Deputazione Emilia Romagna per la storia della Resistenza e della guerra di liberazione, L'Emilia Romagna nella guerra di liberazione, vol. 1: Luciano Bergonzini, La lotta armata, Bari, De Donato, 1975, p. 546


Giuseppe Pieraccini, La grande delusione. Romagna: autunno 1944. Frammenti di racconti diretti dell'VIII Armata, del XIII Corpo d'Armata (V Armata statunitense) e delle truppe tedesche in Romagna, Cesena, Il ponte vecchio, 2003, p. 11