Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

Fogli antifascisti clandestini

In gennaio escono “L'Avanti!” del PSI e “La Lotta” del PCI in edizione clandestina. Il giornale socialista è stampato dapprima in via Calvaert, poi nella tipografia di Gino Giuliani e Amedeo Barbieri in via Mazzini 23.

Tra i redattori vi sono Enrico Bassi, Verenine Grazia, Gianguido Borghese, Mario Longhena. Il foglio comunista è stato preceduto nell'autunno del 1943 da "La Voce dell'operaio", uscito nei primi numeri sotto forma di volantino e dedicato a cronache sulla situazione delle fabbriche bolognesi.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel bolognese, 1919-1945, Bologna, Comune-ISREBO, vol. I, Nazario Sauro Onofri, Bologna dall'antifascismo alla Resistenza, 2005, p. 43
  • Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Lotte e libertà in Emilia-Romagna, 1943-1945, Bologna, APE, 1973, p. 35
  • Enrico Bassi, Avanti! Dal 1943 al 1945 l'edizione clandestina bolognese, Bologna, Comitato per le celebrazioni del ventesimo anniversario della Resistenza, 1965
  • La Resistenza, il fascismo, la memoria. Bologna 1943-1945, a cura di Alberto De Bernardi e Alberto Preti, Bologna, Bononia University Press, 2017, p. 63
  • Stampa clandestina nella resistenza bolognese, a cura di Luigi Arbizzani, Luciano Sarti, Fleano Serra, Bologna, Tip. Corazza, 1962