Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

Due sacerdoti tra gli undici fucilati al Poligono di Tiro

Il 22 settembre “Il Resto del Carlino” riporta la notizia che al Poligono di tiro di Bologna sono stati fucilati “undici sovversivi, confessi di atti di terrorismo”.

Secondo il giornale si tratta di una “contromisura”, cioè una rappresaglia dell'Aussenkommando Bologna Sipo-SD a seguito di “proditorie aggressioni contro soldati germanici”.

Nei primi giorni di settembre a Bologna in via Derna c'è stato un combattimento tra partigiani e brigate nere. Alcuni giorni dopo, in uno scontro tra tedeschi e partigiani nei pressi di Vignola, si sono avuti morti e feriti.

Per la prima volta una fucilazione di detenuti prelevati dal carcere di San Giovanni in Monte avviene tacendo i nomi delle vittime. Il motivo è dovuto alla presenza tra di esse di due sacerdoti.

Si tratta di don Ildebrando Mezzetti, parroco di San Martino in Pedriolo e di don Natale Monticelli, parroco di Monzone nel Frignano. Entrambe sono accusati di favoreggiamento con la Resistenza.

Assieme a loro sono giustiziati Rolando Zoboli, Alberto Caiumi, Mario Contri, Giovanni Dragoni, Giovanni Magoni, Marcello Biondi, Alberto Bugatti, Corrado Scardovi e Walter Stefani, catturati in giorni e luoghi diversi.

Sul registro del carcere risulterà che in data 20 settembre i detenuti hanno firmato un falso rilascio e sono stati affidati alle SS. In realtà hanno trovato la morte al Poligono di via Agucchi.

Alcuni di essi saranno riconosciuti partigiani dopo la guerra. A don Natale Monticelli, a lungo torturato dalle SS prima dell'esecuzione, sarà assegnata la Medaglia d'Argento al VM.

Fonti della notizia:

consulta

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

Luciano Bergonzini, La svastica a Bologna, settembre 1943-aprile 1945, Bologna, Il mulino, 1998, p. 119, 168


Luciano Bergonzoni, Clero e Resistenza, Bologna, Cantelli, 1964, p.49, 97


Luciano Bergonzoni, Cleto Patelli, Preti nella tormenta, Bologna, A.B.E.S., 1946


Essere donne nei lager, a cura di Alessandra Chiappano, Firenze, Giuntina, 2009, p. 249, 256


Mino Martelli, Una guerra e due resistenze, 1940-1946. Opere e sangue del clero italiano nella guerra e nella resistenza su due fronti, 3. ed., Bari, Edizioni Paoline, 1977, p. 248, 265


Piero Pedroni, Giorgio Barbieri, Per non dimenticare. Lapidi, cippi, monumenti partigiani a Modena, con la collaborazione dell'ANPI comunale di Modena, Modena, Il fiorino, 1995


Amedeo Tintori, Memorie dell'Appennino 1943-1945. Preti nella Resistenza, Modena, Mucchi, 1992, p. 54


Dario Zanini, Marzabotto e dintorni, 1944, Bologna, Ponte nuovo, 1996, p. 193