Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

Due giovani renitenti fucilati a Pian di Balestra

Due giovani renitenti, Paolo Pasqui e Dino Zenzocchi, nascosti nel borgo di Cà Santoni, nei pressi di Pian del Voglio, vengono catturati dalla Guardia Nazionale Repubblicana e fucilati davanti alla casa della Guardia Forestale a Pian di Balestra.

Il brutale assassinio, voluto dal reggente di San Benedetto Val di Sambro per “dare una lezione severa ai renitenti”, suscita grande impressione tra gli abitanti delle valli del Sambro e del Setta.

Il 29 luglio due militi della GNR di Pian del Voglio, Primo e Osvaldo Balestri, sospettati di aver denunciato i due giovani, saranno giustiziati dai partigiani della Brigata Stella Rossa.

Il reggente verrà rintracciato dopo la guerra nel convento dell'Osservanza, sotto la protezione dei frati, che si giustificheranno dicendo di aver fatto lo stesso in favore dei partigiani, durante l'occupazione nazifascista.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Il cippo dei giovani partigiani fucilati a Pian di Balestra A Paolo Pasqui e Dino Zenzocchi - caduti a Pian di Balestra Casa della Forestale a Pian di Balestra - Comune di San Benedetto Val di... Cippo eretto nella borgata di Cà di Santoni in onore dei giovani fucilati a... Cippo di Cà di Santoni in onore di Paolo Pasqui e Dino Zenzocchi - part.

Localizzazioni:

Google Maps

Approfondimenti:

  • Luigi Arbizzani, Nazario Sauro Onofri, Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese, 1919-1945, vol. IV, Dizionario biografico. M-Q, Comune di Bologna - Istituto per la storia di Bologna, 1995, voce: Pasqui, Paolo
  • Domenico Galeotti, Gli anni della guerra, Monzuno, Cassa rurale e artigiana, 1990 ca, p. 22, 39
  • Domenico Galeotti, La seconda guerra mondiale sull'Appennino Tosco-Emiliano, Casalecchio di Reno, Tipolito PIEFFEPI, 2003, pp. 23-24 (foto)
  • Dario Zanini, Marzabotto e dintorni 1944, Bologna, Ponte Nuovo editore, 1996, pp. 109-110