Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1944

Attacchi ai cantieri della Todt

Un gruppo di partigiani della brigata Stella Rossa, comandati da Giovanni Rossi (Gianni), attacca il cantiere della Todt a San Giacomo di Baragazza, nel comune di Castiglione dei Pepoli. I “ribelli” portano via tutti gli attrezzi e i viveri depositati nei magazzini e convincono numerosi lavoratori a disertare.

Anche nei pressi del comando della 334a divisione tedesca vengono distrutte armi, munizioni e generi alimentari. Alcuni operai arrestati vengono liberati dopo una manifestazione di circa 600 persone nella piazza di Baragazza.

La GNR accusa gli operai occupati nella zona di Monte Piano di “sentimenti comunisti”. Un gruppo di essi gestisce degli apparecchi radio trasmittenti e distribuisce in modo capillare ordini e informazioni. Tra gli appaltatori della Todt vi sono finanziatori delle bande partigiane.

Il 6 giugno un'altra azione contro l'organizzazione tedesca per il lavoro è portata a termine a S. Agata di Scarperia, per opera di una squadra di gappisti fiorentini, e lo stesso avviene il 7 giugno a Vinca.

Nel mese di maggio anche la 36a Brigata Garibaldi ha compiuto un assalto alla Todt di Scarperia, dove erano impiegate oltre 600 persone.

L'effetto delle numerose azioni partigiane è la fuga in massa degli operai impegnati nelle opere di fortificazione della Linea Gotica. Si tratta soprattutto di giovani rastrellati dai tedeschi o che si sono resi disponibili per evitare l'arruolamento nell'esercito di Salò o la deportazione in Germania.

Al momento dell'attacco degli Alleati, nel settembre 1944, solo una parte delle opere sarà completata e il sistema difensivo tedesco risulterà piuttosto vulnerabile.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Partigiano della Brigata partigiana Stella Rossa - Museo storico etnografico... Elmetto tedesco dell Tesserino di un operaio della Todt - Museo della memoria - Borgo a Mozzano (LU)

Approfondimenti:

  • Luigi Arbizzani, Antifascismo e lotta di Liberazione nel Bolognese. Comune per comune, Bologna, ANPI, 1998, pp. 91-92
  • Luigi Arbizzani, Guerra, nazifascismo, lotta di liberazione nel Bolognese, luglio 1943-aprile 1945. Fotostoria, 5. ed., Bologna, Edizioni della Provincia, 2005, p. 17
  • Deputazione Emilia Romagna per la storia della Resistenza e della guerra di liberazione, L'Emilia Romagna nella guerra di liberazione, vol. 1: Luciano Bergonzini, La lotta armata, Bari, De Donato, 1975, p. 138

  • Claudio Evangelisti, Battaglie, vittorie e sconfitte della Stella Rossa, in: "Nelle Valli Bolognesi", 40 (2019), pp. 32-35
  • Domenico Galeotti, Gli anni della guerra, Monzuno, Cassa rurale e artigiana, 1990 ca, p. 20
  • Vito Paticchia, Marco Boglione, Sulle tracce della Linea Gotica. Il fronte invernale dal Tirreno all'Adriatico in 18 tappe, Saluzzo, Fusta editore, 2011, pp. 39-43, 198
  • Dario Zanini, Marzabotto e dintorni, 1944, Bologna, Ponte nuovo, 1996, p. 108, 322