Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1943

Verso l'unificazione dei socialisti

Dopo alcuni incontri preparatori, il 6 agosto si tiene nello studio dell'avv. Roberto Vighi a Palazzo Bolognini, in via Santo Stefano 18, l'assemblea generale dei socialisti delle città emiliane, alla presenza di Pietro Nenni.

I partecipanti sono oltre cento. Tra essi vi sono i maggiori dirigenti bolognesi del P.S.I. e del M.U.P. Vengono approvati i tre punti principali in discussione: il rifiuto dell'attesismo e la lotta ai tedeschi occupanti, la proclamazione della repubblica, l'unificazione socialista.

Gianguido Borghese, Giuseppe Bentivogli, Paolo Fabbri, Fernando Baroncini, Verenine Grazia, Alberto Trebbi, Carmine Mancinelli sono eletti delegati al Convegno nazionale di Roma, che il 25 agosto sancirà l'unificazione e la costituzione del Partito Socialista di Unità Proletaria (PSIUP).

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese, 1919-1945, Bologna, Comune – ISREBO, vol. I, Nazario Sauro Onofri, Bologna dall'antifascismo alla Resistenza, 2005, p. 364
  • Luigi Arbizzani, Guerra, nazifascismo, lotta di liberazione nel Bolognese, luglio 1943-aprile 1945. Fotostoria, 5. ed., Bologna, Edizioni della Provincia, 2005, p. 12 (data cit.: 3 agosto 1943)
  • Luciano Bergonzini, La svastica a Bologna, settembre 1943 -aprile 1945, Bologna, Il mulino, 1998, pp. 76-77
  • Nazario Sauro Onofri, I socialisti bolognesi nella Resistenza, Bologna, Edizioni La Squilla, stampa 1965, pp. 16-17
  • 40°: 1945-1985. Alba di libertà, Bologna, ANPI provinciale, 1985, p. 12
  • La Resistenza, il fascismo, la memoria. Bologna 1943-1945, a cura di Alberto De Bernardi e Alberto Preti, Bologna, Bononia University Press, 2017, p. 33
  • Touring club italiano, Emilia Romagna. Itinerari nei luoghi della memoria, 1943-1945, Milano, TCI, Bologna, Regione Emilia-Romagna, 2005, pp. 21-22

Internet: