Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1943

Ordine di ammasso del grano

Il prefetto Trinchero ordina l'ammasso immediato del grano detenuto senza giustificazione, minacciando gravi sanzioni “a norma di legge di guerra germanica”.

Nei giorni successivi all'armistizio, in molti comuni della provincia vi sono stati assalti - spontanei o guidati dalla Resistenza - degli ammassi granari.

Il 10 settembre ad Anzola Emilia alcuni soldati tedeschi di presidio al locale magazzino del grano sulla via Emilia hanno ucciso due donne.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese, 1919-1945, Bologna, Comune – ISREBO, vol. I, Nazario Sauro Onofri, Bologna dall'antifascismo alla Resistenza, 2005, p. 365
  • Luigi Arbizzani, Guerra, nazifascismo, lotta di liberazione nel Bolognese, luglio 1943-aprile 1945. Fotostoria, 5. ed., Bologna, Edizioni della Provincia, 2005, p. 12
  • Pane e guerra 1935-1945: l'alimentazione civile e militare in Emilia-Romagna, Reggio Emilia, Istituto Alcide Cervi, 1985
  • Pro memoria 1943-2000. Cronologia, a cura di Sebastiano Gulisano, Modena, Grafiche Jolly, 2000, pp. 29-30
  • 40°: 1945-1985. Alba di libertà, Bologna, ANPI provinciale, 1985, p. 12
  • Touring club italiano, Emilia Romagna. Itinerari nei luoghi della memoria, 1943-1945, Milano, TCI, Bologna, Regione Emilia-Romagna, 2005, p. 49