Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1943

Commissione interna alla Ducati

I lavoratori della Ducati, la più grande fabbrica della provincia di Bologna con 7.000 addetti, partecipano compatti alle manifestazioni che si svolgono dal 26 al 28 luglio, dopo la caduta del Fascismo. Si astengono quindi dal lavoro fino alla fine del mese.

Il 2 agosto, alla ripresa dell'attività lavorativa, proclamano due scioperi consecutivi per il riconoscimento della Commissione interna di fabbrica - la rappresentanza sindacale dei lavoratori soppressa durante il Ventennio - e per l'aumento dei salari. La lotta ottiene pieno successo.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Luigi Arbizzani, Antifascismo e lotta di Liberazione nel Bolognese. Comune per comune, Bologna, ANPI, 1998, p. 14