Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1942

La Casa del Contadino

Nella parte terminale della nuova via Roma è inaugurata solennemente la Casa del Contadino, costruita dal 1940 per conto della Corporazione fascista nazionale dell'Agricoltura, con lo scopo di dare assistenza amministrativa ai lavoratori agricoli della provincia di Bologna.

I rilievi nella facciata sono di Farpi Vignoli (1907-1997). Il “bellissimo salone delle adunanze” è decorato con pannelli allegorici del pittore e ceramista fiorentino Galileo Chini (1873-1956).

Dopo la liberazione, la struttura diverrà sede centrale della Camera del Lavoro (CGIL).

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Ad vivendum. Galileo Chini: la stagione dell'incanto. Affreschi e grandi decorazioni, 1904-1942, a cura di Fabio Benzi, Pistoia, M & M, 2002
  • Architetture del lavoro, 1893/1993. 100 anni di Camera del lavoro a Bologna, una mostra di Davide Barbieri, s.l., Coop Musea, 1993, (foto) p. 52
  • Jadranka Bentini, Lavoro e identità nazionale. La partecipazione dell'Emilia-Romagna al 50. dell'Unità d'Italia, Roma, 1911, Bologna, Editrice Socialmente, 2012
  • Fondazione Cassa di risparmio in Bologna, Genus Bononiae-musei nella città, Antico e moderno. Acquisizioni e donazioni per la storia di Bologna (2001-2013), a cura di Angelo Mazza, Bologna, Bononia University Press, 2014, pp. 278-281
  • Galileo Chini: dipinti, decorazione, ceramica, teatro, illustrazione, a cura di Fabio Benzi, Mariastella Margozzi, Milano, Electa, 2006
  • Giordano Conti, L'architettura del Novecento in Romagna, Forlì, Foschi, 2012, pp. 93-98 (T. Chini, Padiglione delle Feste a Castrocaro Terme)
  • Nuovo fregio di gloria. Acquisizioni d'arte per la storia di Bologna (2016-2018), a cura di Angelo Mazza, Bologna, Bononia University Press, 2018, pp.16-18, 74-77