Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1940

Alfredo Baruffi e "I Giambardi della Sega"

Alfredo Baruffi (1876-1948) dà alle stampe, con lo pseudonimo di Barfredo da Bologna, il volume I Giambardi della Sega, rievocazione della bohème artistica di Palazzo Bentivoglio e della goliardia bolognese a cavallo tra l'Otto e il Novecento.

Dovrebbe essere il primo (ma sarà l'unico) di una serie di quattro tomi, formanti un ciclo dal titolo Un quarto di secolo a palazzo Bentivoglio.

L'associazione dei Giambardi (o Gambardi) - sorta di accademia "senza ordinamento, senza cariche e senza sede" - fu proclamata "a gran voce", al suono di "piatti, mestole, casseruole" (Testoni), dal pittore Achille Casanova (1861-1948), collaboratore di Alfonso Rubbiani, durante una riunione di artisti. Ne fecero parte, tra gli altri, Alfredo Tartarini, Augusto Sezanne, Raffaele Faccioli.

Baruffi, alias Mimo, Barfredo, Giustin da Budiara, è un ragioniere della Cassa di Risparmio, ma è anche un notevole illustratore liberty, conosciuto per la grafica in importanti riviste di inizio secolo, come "Bologna che dorme" e "Italia ride", e per ex libris modernisti di eccellente fattura.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Barfredo da Bologna - A. Baruffi - Mostra Fondazione Carisbo - San Giorgio in...

Approfondimenti:

  • Alfonso Rubbiani: i veri e i falsi storici, Bologna, febbraio-marzo 1981, a cura di Franco Solmi e Marco Dezzi Bardeschi, Casalecchio di Reno, Grafis, 1981, p. 381-382, 444, 508
  • Alfredo Baruffi, Galleria d'arte 56, dal 3 aprile 1982, testo di Franco Solmi e Marilena Pasquali, Bologna, a cura della Galleria 56, 1982
  • Aneddoti bolognesi, raccolti da Alfredo Testoni e da Oreste Trebbi, Roma, Formiggini, 1929, pp. 120-122
  • Barfredo Da Bologna, Un quarto di secolo a Palazzo Bentivoglio, 1897-1923. Memorie di un artista sedentario, Bologna, Tipografia compositori, 1940
  • Bologna. Parole e immagini attraverso i secoli, a cura di Valeria Roncuzzi e Mauro Roversi Monaco, Argelato (BO), Minerva, 2010, pp. 148-150
  • Bologna visitata in bicicletta, a cura del del Monte Sole Bike Group, Ozzano Emilia, Arti Grafiche Reggiani, 1999, p. 154 (A. Baruffi)
  • Città illustrate. Storia del manifesto pubblicitario in Emilia Romagna, testi di Alessandro Molinari Pradelli, Bologna, L'inchiostroblu, 2002, pp. 31-32
  • Tiziano Costa, Grande libro dei personaggi di Bologna. 420 storie, Bologna, Costa, 2019, p. 34
  • Tiziano Costa, La montagna bolognese, com'era, con la collaborazione di Luciano Righetti, Bologna, Costa, 2006, p. 113
  • Dizionario dei bolognesi, a cura di Giancarlo Bernabei, Bologna, Santarini, 1989-1990, v. 1., p. 89 (A. Baruffi)
  • E nell'idolo suo si trasmutava. La Divina Commedia novamente illustrata da artisti italiani. Concorso Alinari 1900-1902, Bologna, settembre-ottobre 1979, a cura di Carlo Cresti e Franco Solmi, Bologna, Grafis, 1979, pp. 48-49
  • F.I.L.D.I.S., Cenacoli a Bologna, Bologna, L. Parma, 1988, pp. 128-129
  • Il Liberty a Bologna e nell'Emilia Romagna, Bologna, Grafis, 1977, pp. 115-120
  • Pompilio Mandelli, Via delle Belle Arti, ed. accr. e corretta, San Giorgio di Piano, Minerva Edizioni, 2002, pp. 21-22
  • Alessandro Molinari Pradelli, Città illustrate. Storia del manifesto pubblicitario in Emilia Romagna, Bologna, L'inchiostroblu, 2002, p. 31
  • Paola Pallottino, Storia dell'illustrazione italiana. Libri e periodici a figura dal XV al XX secolo, Bologna, Zanichelli, 1988, p. 198
  • Marinella Pasquali, Alfredo Baruffi: una "sorridente serenità pagana" fra naturalismo e simbolismo, in "Strenna storica bolognese", 1982, pp. 317-328
  • Sotto il segno di Alfonso Rubbiani: la salvaguardia del passato e le origini delle collezioni della Cassa di risparmio in Bologna, a cura di Angelo Mazza, Benedetta Basevi, Mirko Nottoli, Bologna, Bononia University Press, 2013
  • Torino 1902: le arti decorative internazionali del nuovo secolo, a cura di Rossana Bossaglia, Ezio Godoli, Marco Rosci, Milano, Fabbri, 1994, p. 615