Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1940

Gli anti-littoriali di casa Ragghianti

Durante i Littoriali della cultura si tengono, in casa di Carlo Ludovico Ragghianti (1910-1987) in piazza Calderini, affollate riunioni “alternative” di giovani intellettuali.

Vi partecipano alcuni amici bolognesi come Cesare Gnudi, i fratelli Telmon, Francesco Arcangeli, o forestieri come Aldo Capitini, Carlo Muscetta, Antonello Trombadori.

Da Bologna, tramite Ragghianti, affermato critico e storico dell'arte, ma anche convinto antifascista e fondatore del Partito d'Azione, le dottrine liberal-socialiste si diffondono in regione.

E' il caso, ad esempio, di Giorgio Bassani a Ferrara. Si formano quelli che saranno i quadri della Resistenza azionista nel nord e centro Italia.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

  • Gli antifascisti, i partigiani e le vittime del fascismo nel Bolognese, 1919-1945, Bologna, Comune – ISREBO, vol. I, Nazario Sauro Onofri, Bologna dall'antifascismo alla Resistenza, 2005, pp. 149-150
  • Francesco Berti Arnoaldi Veli, "GL" e Partito d'A. per la Repubblica democratica, in: 50. della Resistenza, numero unico di “Resistenza oggi Bologna”, a cura di Giuseppe Brini, Bologna, ANPI provinciale, 1995, pp. 71-73
  • Carlo L. Ragghianti: bibliografia degli scritti, 1928-1990, a cura di Maria Teresa Leoni Zanobini, Firenze, UIA, 1990
  • Romeo Forni, Viaggio con la pittura bolognese del XX secolo, Roma, A. Pellicani, 1996, p. 83
  • Ena Frazzoni, Note di vita partigiana a Bologna, Bologna, Tamari, 1972, p. 16 sgg.
  • Opere di Carlo L. Ragghianti, a cura della Associazione per l'edizione delle opere complete presso l'Università Internazionale dell'Arte, Firenze, Bologna, Calderini, 1981-
  • Ragghianti critico e politico, a cura di Raffaele Bruno, Milano, F. Angeli, 2004