Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1938

L'editore ebreo Formiggini si butta dalla Ghirlandina

Dopo la pubblicazione delle leggi razziali l'editore di origine ebraica Angelo Fortunato Formiggini (1878-1938), finora accanito sostenitore del regime e di Mussolini, decide di attuare una protesta clamorosa, gettandosi il 29 novembre dalla torre Ghirlandina di Modena, sua città natale.

Egli stesso ha battezzato, a futura memoria, lo stretto spazio della sua caduta, tra la torre e il palazzo comunale, “al tvajol ed Furmajin”, il tovagliolo del Formaggino.

Nel 1896 Formiggini frequentò a Bologna il Liceo Galvani, ma ne venne espulso per aver scritto e distribuito nella scuola un poemetto satirico contro i professori e i compagni. Ritornò a Bologna nel 1907 per conseguire la sua seconda laurea all'Alma Mater, con una tesi sulla Filosofia del ridere.

L'anno seguente iniziò la sua attività editoriale con una raccolta di poesie ispirata all'opera del modenese Alessandro Tassoni, autore della Secchia rapita, componimento burlesco sulla storica rivalità tra Modena e Bologna, e di un volume di saggi su di lui, la Miscellanea tassoniana, con prefazione di Giovanni Pascoli.

Per l'occasione organizzò un momento di riconciliazione goliardica, la “Festa mutino-bononiense”, immortalata dalle illustrazioni di Augusto Majani (Nasica) e Alfredo Baruffi.

Appassionato di opera comica, Formiggini costituì la “Casa del Ridere”, una vasta biblioteca e raccolta dei più vari materiali sull'umorismo, ma coltivò anche progetti editoriali ambiziosi, pubblicò numerose collane e propose persino una grande enciclopedia “italica” in 18 volumi, ostacolata, però, dal ministro Gentile.

Il suo gesto non verrà riportato sui giornali, secondo le leggi che vietano la pubblicazione di notizie su ebrei. Il segretario fascista Achille Starace, lascerà, però, questo commento: “È morto proprio come un ebreo: si è buttato da una torre per risparmiare un colpo di pistola”.

Fonti della notizia:

consulta

Approfondimenti:

Touring club italiano, Emilia Romagna. Itinerari nei luoghi della memoria, 1943-1945, Milano, TCI, Bologna, Regione Emilia-Romagna, 2005, p. 80