Cronologia di Bologna dal 1796 a oggi

argomenti

1938

Il prof. Arturo Donaggio tra gli estensori del "Manifesto della Razza"

Una decina di scienziati pubblicano in forma anonima sul “Giornale d’Italia” del 15 Luglio il manifesto dal titolo Il Fascismo e i problemi della razza. Vi sono dichiarati i principi della politica razzista del regime.

E' affermata l'esistenza di una “razza pura” italiana e la prevalente “civiltà ariana” del popolo italiano. Degli ebrei si dice che non appartengono alla razza italiana, che anzi “rappresentano l'unica popolazione che non si è mai assimilata in Italia”.

Secondo Ciano il principale ispiratore del documento è lo stesso Mussolini. Tra i redattori figura il prof. Arturo Donaggio (1868-1942), direttore della clinica neuropsichiatrica dell'Università di Bologna e presidente della Società italiana di Psichiatria.

Il manifesto degli scienziati razzisti sarà ripubblicato il 5 agosto seguente sul primo numero della rivista "La Difesa della Razza", diretta da Telesio Interlandi. Costituirà un importante punto di riferimento teorico per le successive leggi razziali contro gli ebrei.

Subito dopo la pubblicazione del manifesto si scatenerà una violenta campagna antisemita a mezzo stampa: oltre alla rivista "Difesa della Razza", creata apposta, si distingueranno "La vita italiana" di Giovanni Preziosi (1881-1945), il "Regime fascista" di Roberto Farinacci (1892-1945), "Tevere" e "Quadrivio" di Telesio Interlandi (1894-1965) e numerosi altri.

Fonti della notizia:

consulta

Immagini e multimedia:

Numero del quotidiano "Il Giornale d

Approfondimenti:

  • Francesco Cassata, La difesa della razza. Politica, ideologia e immagine del razzismo fascista, Torino, Einaudi, 2008
  • Con la massima sollecitudine. A scuola nell'anno delle leggi razziali, a cura di Valeria Cinquini e Milla Minelli, Bologna, CLUEB, 2000, pp. 133-134 (testo del Manifesto degli scienziati razzisti)
  • Diaspore. L'Università di Bologna davanti alle leggi razziali, a cura di Gian Paolo Brizzi, Bologna, CLUEB, 2014, pp. 33-39
  • Roberto Finzi, Undici "vacanze" nel DCCCL annuale della fondazione dell'Università di Bologna, in Lo Studio e la città: Bologna 1888-1988, a cura di Walter Tega, Bologna, Nuova Alfa, 1987, p. 351
  • Alberto Mandreoli, Chi resta saldo. Memoria e responsabilità, Monte Sole, 1944, Castello di Serravalle, Epika, 2012, p. 21
  • La menzogna della razza: documenti e immagini del razzismo e dell'antisemitismo fascista, a cura del Centro Furio Jesi, Bologna, Grafis, 1994
  • Nazario Sauro Onofri, Ebrei e fascismo a Bologna, Crespellano, Grafica Lavino, 1989, pp. 97-98
  • Lucio Pardo, Carolina Delburgo, Barbarie sotto le due torri. Leggi razziali e Shoah a Bologna, s.l., s.e., 2018, pp. [11], [15-16]

  • Fausto Vighi, La persecuzione degli ebrei, in: 50. della Resistenza, numero unico di “Resistenza oggi Bologna”, a cura di Giuseppe Brini, Bologna, ANPI provinciale, 1995, pp. 131-136